Morte Pamela Mastropiero: "Non ci sono prove che l'abbia uccisa Innocent"

Adjust Comment Print

Per Innocent Oseghale è stato convalidato il fermo per i reati di occultamento e vilipendio di cadavere, non ci sono sufficienti prove per accusarlo di omicidio.

Oseghale Innocent, avrebbe accompagnato Pamela per comprare una dose di eroina da un altro pusher, quest'ultima poi sarebbe salita a casa del nigeriano. L'autopsia non ha chiarito le cause della morte della 18enne (omicidio o decesso per overdose, o altre cause), cause che potrebbero radicalmente mutare il quadro delle accuse. Successivamente Pamela avrebbe avuto una crisi per overdose e il nigeriano sarebbe scappato.

Il Gip non ha forumalto nei suoi confronti l'accusa di omicidio.

La polizia di Macerata ha fermato un probabile complice di Innocent Oseghale, il 29enne nigeriano accusato del brutale assassinio di Pamela Mastropietro, la 18enne uccisa, fatta a pezzi e riposta in due trolley abbandonati a Pollenza.

Incidente stradale per Bruno Peres: esce illeso, Lamborghini distrutta
Illeso fu multato dagli agenti di Roma Capitale per essere sprovvisto di permesso di guida internazionale . Fortunatamente, nonostante l'impatto violento, il calciatore della Roma sta bene.

Ai carabinieri Traini, che nella notte di sabato è uscito dalla caserma a testa alta e con lo sguardo dritto, avrebbe anche spiegato i motivi delle sue azioni: "Volevo vendicare l'omicidio di Pamela Mastropietro".

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, la mattina del 30 gennaio Pamela sarebbe stata condotta da Innocent Oseghale che non poteva fornirle eroina ma solo hashish, allo Stadio dei Pini di Macerata, per effettuare l'acquisto presso un altro pusher. Occultamento e vilipendio di cadavere sono le uniche imputazioni mosse dal gip. Gli accertamenti - prosegue il procuratore Giorgio - saranno autorizzati oggi, per cui dovremo avvertire anche i legali delle parti interessate e inizieranno giovedì al Ris di Roma. Ma gli inquirenti sospettano che sia stato aiutato da qualcuno.

Le prove sul coinvolgimento di Innocent Oseghale sono schiaccianti, infatti gli inquirenti hanno trovato i vestiti della ragazza sporchi di sangue nell'appartamento del nigeriano.

Comments