Fiorentina, Pioli/ "La Juventus è senza punti deboli, ma noi giocheremo all'attacco"

Adjust Comment Print

Chiude il pomeriggio Chievo-Genoa, che per entrambe le squadre vale più di tre punti in vista della permanenza nella massima categoria; i clivensi, falcidiati dalle assenze nel reparto avanzato, stanno vivendo un momento complicato a differenza dei grifoni che espugnando l'Olimpico contro la Lazio hanno inalato una boccata di puro ossigeno. "La Juve è una grandissima squadra di livello internazionale, sarà difficilissimo sia difendere che attaccare, ma noi ci proveremo", ha proseguito l'esterno viola. Noi dobbiamo cercare di andar oltre i nostri limiti ed è quello che vogliamo fare.

Domani, al Franchi, la Fiorentina ospiterà la Juventus.

Youth League, Inter-Spartak Mosca 6-4 dcr: Dekic decisivo
Protagonista il numero uno nerazzurrino Dekic che intercetta ben due tiri.Vittoria che dunque vale l'accesso ai quarti di finale. Passano appena tre minuti e sempre Odgaard semina il panico nell'area di rigore russa, costringendo Petrunin all'autorete .

Le premesse per assistere ad una partita emozionante ci sono tutte e non solo per la rivalità accesissima tra le due tifoserie. Al momento ci sono poche possibilità di vederlo nella lista dei convocati. Tanto. Gonzalo è un attaccante pazzesco, favoloso, uno dei più forti al mondo, un giocatore straordinario, di quelli che tutte le squadre vorrebbero avere.

Quanto le pesa non essere mai riuscito a battere la Juve da allenatore? Spero che Bernardeschi e Chiesa si ritrovino in nazionale. Non siamo una squadra che ama difendersi e non lo faremo certo domani sera. Io posso dire che sono contento di avere il Federico (Chiesa, ndr) che ha voluto rimanere qui e mettersi in gioco con questa maglia. "Affrontiamo una squadra fortissima, che non sbaglia approccio né sarà distratta dal prossimo impegno in Champions". Allegri è con Ancelotti il migliore in Italia, non prenderà sottogamba niente. "Lo sentii quando arrivai ma eravamo in una situazione troppo avanti per poter tornare indietro". Thereau? Rientra in un'annata in cui nessuno può tenere una condizione psicofisica al cento per cento. I nerazzurri sono rimasti agganciati al treno scudetto fino a novembre e si sono spesso affidati ai colpi estemporanei delle loro individualità, e può andarti bene alcune volte se fai così, ma non sempre.

Comments