Marchegiani: "Penso che la crisi dell'Inter sia finita, ma serve personalità. Karamoh…"

Adjust Comment Print

Finisce il digiuno di vittorie dell'Inter, che pur con qualche affanno di troppo riesce a superare il Bologna grazie ai gol di Eder e Yann Karamoh riportandosi al terzo posto in classifica. Serviva la leggerezza e la freschezza di un giovane per risvegliare l'Inter dalla crisi degli ultimi mesi. "Chi non le rispetta si autoesclude, non è che lo punisco io", sono le parole di commento del mister toscano dopo il match. Fischiato al cambio (59′), applaude in maniera ironica i tifosi. Forse anche con un po' di ritardo. Comanda fin da subito il centrocampo, triangola con Karamoh che conosce da pochi giorni.

"Le due punte? Éder e Icardi può essere una coppia proponibile, è che secondo se si inserisce una seconda punta si limita Mauro".

LA DIFESA. Bene Skriniar, ormai leader indiscusso del reparto. Pur con i suoi difetti, cosa avrà mai fatto di male questo ragazzo per meritarsi un simile trattamento? A deludere è miranda, sostituito all'intervallo: infortunio o cambio punitivo? Noi dobbiamo vincere anche partite non facili come oggi, anche assolutamente meritate malgrado alcune cose siano da mettere a posto: abbiamo perso palloni superficiali, ci siamo presi qualche brivido ma non abbiamo concesso. Meriterebbe una chance anche al rientro di Icardi. Squadra di Donadoni penalizzati dagli interventi killer di Mbaye e poi Masina. Cosa gli ha detto per convincerlo a stringere i denti? I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti. Da infortunato ha fatto il suo dovere, ha mostrato tutto il suo attaccamento alla maglia, il carattere e la voglia che ha di lottare. "Abbiamo avuto un periodo di appannamento e c'era un po' di tensione". Oggi siamo stati ripagati delle scelte fatte: "l'equilibrio della fase difensiva è ciò che permette di fare gol, mantenendo le distanze per attaccare dopo il recupero di palla e creare occasioni da gol, se no diventa difficilissimo". "Ci fosse stato uno fisico lì davanti, avrei scelto diversamente". Lui ha quegli strappi, non puoi chiedergli continuità di rendimento. I medici lo metteranno a posto. Chi sta fuori da queste regole non viene punito, si auto-esclude da solo. Rivedrò la sua scena. Viene da un anno e mezzo senza partite. Ma non l'ho visto come un gesto irrispettoso, non mi sembra che abbia voluto offendere il pubblico, era nervosetto.

Come stanno Miranda e Lopez?

Sanremo, Laura Pausini stasera dà forfait per una laringite
Non è finita qui: Laura Pausini , ormai 'gasata' come da lei stesso urlato al pubblico ha aggiunto: 've lo canto un altro brano?'. Si tratta del primo estratto del suo nuovo album " Fatti sentire ", disponibile a partire dal prossimo 16 marzo 2018.

A disp.: Berni, Padelli, Dalbert, Ranocchia, Santon, Candreva, Pinamonti.

A disp.: Santurro, Helander, Keita, Krafth, Crisetig, Donsah, Nagy, Destro, Krejci. Ammoniti: D'Ambrosio (I), Mbaye (B), Palacio (B).

ARBITRO: Valeri di Roma.

Comments