Steaua Bucarest-Lazio, Simone Inzaghi: "Vogliamo invertire il trend"

Adjust Comment Print

La Lazio non è ancora guarita.

Si accenderà questa sera 15 febbraio alle ore 21.05 il match tra Lazio e Steaua Bucarest, nuovo banco di prova per la formazione di Inzaghi per l'Europa League. Adesso è un momento negativo per i risultati, vogliamo invertire il trend. Dobbiamo essere bravi a ripartire già da lunedì con il Verona. Abbiamo messo in campo tutto quello che dovevamo. Nei minuti finali Milinkovic-Savic ha una grandissima chance: calcio d'angolo, il serbo ci arriva di testa e sfera che va a sbattere sulla parte superiore della traversa, per la disperazione ospite.

Sono parole di rammarico anche quelle che usa ai microfoni di Lazio Style Channel: "C'è del rammarico perchè abbiamo disputato una buona gara". Il tecnico Dica non rinuncia al suo 4-2-3-1 ma deve fare a meno di Alibec, così in avanti spazio al bomber Gnohere. I rumeni, di contro, cercano di movimentare il gioco a folate e non disdegnano il gioco maschio, anche se il primo giallo è ai danni del biancoceleste Milinković-Savić.

Totti su Sky: "Oggi potrei valere 200 milioni di euro"
Avrei preferito chiudere in altro modo, visto che fossi stato in lui avrei gestito il calciatore e la persona diversamente. Lui ha risposto ai fischi applaudendo, forse non c'è polemica. "Mi sarei confrontato con lui, gli avrei parlato".

Dopo il rientro dall'infortunio, Felipe Anderson ha totalizzato tre gol e due assist in 13 presenze.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa la Lazio continua a presentare alcune difficoltà, soprattutto in fase offensiva. Non voglio parlare di tattica, spetta all'allenatore vedere cosa sta mancando. Dispiace non aver fatto gol in trasferta. Ma giocando così, la Lazio passerà il turno. Ha avuto occasioni per pareggiare e magari per vincere la partita. Sono fiducioso per il ritorno, credo nei miei ragazzi e sono sicuro che torneremo alla vittora presto. La squadra ha fatto una buona prestazione ma è arrivata una sconfitta. Nani corona un primo tempo costellato di palle perse con le due nefandezze tecniche che portano al vantaggio dei padroni di casa: prima una punizione calciata malissimo a scatenare il contropiede con l'aiuto di un errore di Caicedo, poi un clamoroso buco in uno stop banalissimo a centrocampo. Con il campionato che si avvicina verso la fine, risulta impossibile prendersi un momento di pausa per migliorare la condizione fisica. Questo non è favorevole, ma devo guardare la realtà.

Comments