Studente delle medie dà pugno alla Prof

Adjust Comment Print

Quella mattinata a scuola era iniziata in salita per l'adolescente che, già alla prima ora recava disturbo all'insegnante e ai compagni di classe. Unica "colpa" della docente, aver cercato di calmare l'esuberanza dello studente che stava disturbando la lezione, impugnando un cacciavite e roteandolo come se fosse una spada. La donna è stata ferita al naso e, medicata al pronto soccorso, è stata dimessa con una prognosi di cinque giorni. Ma inaspettatamente la reazione di quest'ultimo è stata violenta, le ha infatti sferrato un pugno in faccia all'altezza del naso. Il fatto è accaduto in un istituto nella Valle del Savio, in Emilia Romagna. Comunque non è considerabile penalmente responsabile dell'aggressione, visto che non ha ancora compiuto 14 anni. L'episodio è accaduto lo scorso 10 febbraio ma è stato reso pubblico solo in queste ore. Soprattutto non deve diventare un leader in versione negativa, suscettibile di emulazione da parte di altri.

Cagliari: ucciso a calci e pugni in un parco giochi Video
Le cause dell'aggressione non sono ancora chiare, tra le ipotesi c'è quella di una discussione legata all'acquisto di droga. Siddi e Farigu hanno affrontato il 56enne sostenendo di essere stati investiti con lo scooter , obbligandolo a fermarsi.

Inoltre vanno tutelati anche i compagni di scuola e gli insegnanti da episodi di violenza gratuita e mai giustificabile specie in un contesto educativo quale è la scuola.

Comments