Shakhtar Roma Champions 21 febbraio 2018

Adjust Comment Print

Si dobbiamo dire che il momento è topico, perché la Roma deve dare continuità al momento positivo che (almeno nei risultati) ha ritrovato un unità di intenti che, i risultati negativi che sono arrivati alla fine dell'anno avevano minato frenando la compagine giallorossa soprattutto a livello mentale.

Probabile formazione Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Rakitskiy, Ismaily;Fred, Stepanenko; Marlos, Taison, Kovalenko; Facundo Ferreyra.

Dirige l'arbitro scozzese Willie Collum, fischietto internazionale classe 1979. A valorizzare quest'ultima affermazione è il dato relativo ai tiri subiti in media nelle gare di Champions League: gli ucraini sono, infatti, soliti concedere il tiro nello specchio agli avversari mediamente 14 volte per gara. Lo Shakhtar Donetsk, vecchio caro nemico, non può che vedere così la formazione che prima di Natale è arrivata nel girone di qualificazione davanti a Chelsea e Atletico Madrid.

"Buddista ma va a caccia", Baggio querela animalista
Il giudice monocratico, constatando la mancata notifica all'imputato, ha rinviato l'udienza al 18 giugno 2018 . E comunque, l'ex calciatore che ci ha fatto perdere un mondiale , si metta comodo, in coda, anzi in codina...

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Strootman; Under, Nainggolan, Perotti; Dzeko. Insomma: la trazione brasiliana dello Shakhtar funziona a meraviglia, e lo fa anche oggi. Il talento del turco Cengiz Under sembra finalmente sbocciato: "Under ha fatto cose straordinarie, è cresciuto tantissimo". La Roma, prese le misure, prova a rispondere a tono e trova il guizzo vincente con Under, assistito splendidamente da Dzeko. Nessun precedente stagionale con Shakhtar Donetsk e Roma, uno però con club italiani: il Napoli, nell'incontro valevole per la fase a gironi della Champions League con il Feyenoord, vinto con il risultato di 3-0 nello scenario del San Paolo. E' stata quella partita a farci capire quanto è difficile questa competizione, perciò questo primo posto ce lo teniamo veramente stretto.

La vena realizzativa offensiva ritrovata da parte dei giallorossi (8 gol nelle ultime tre partite), sarà un punto da cui partire per cercare di andare a segno in Ucraina. Il match sarà visibile su Mediaset Premium, su Premium Sport HD, ma anche in tutte le televisioni tramite digitale terrestre su Canale 5, Per chi non fosse a casa e volesse guardare la partita in streaming utilizzando laptop, Premium Play, OASport su smatphone o tablet.

Comments