Spara alla moglie e poi si suicida: tragedia a Zurigo

Adjust Comment Print

Lei, Irene Rizzo 35 anni e originaria della Provincia di Lecce, lavorava presso la filiale della Banca UBS nel centro di Zurigo. Tutto è avvenuto, per motivi non ancora accertati, sotto gli occhi dei passanti, intorno alle 14.30 nel quartiere Europaallee, a poche centinaia di metri dalla stazione centrale.

La coppia viveva a Zurigo ormai da alcuni anni. La povera vittima è deceduta poco dopo, lì, davanti all'ingresso della banca. Dopo averle sparato alla moglie, Nuzzo ha usato la stessa pistola per togliersi la vita. Al momento il movente dell'omicidio non sembra essere chiaro ma i media svizzeri riferiscono che fra i due coniugi le cose pare non andassero molto bene già da parecchio tempo, perché lui voleva tornare in Italia mentre la moglie non era d'accordo. Dopo i colpi di pistola, gli astanti sono fuggiti terrorizzati, pensando si trattasse di un attacco terroristico. Secondo le prime informazioni trapelate, pare che l'uomo fosse tornato a Zurigo da il giorno prima dopo aver trascorso un periodo in paese, in Puglia. Stando ai testimoni, sarebbero stati sentiti almeno cinque spari. Il luogo della tragedia è stato subito raggiunto da auto e camionette della polizia ed è stato interdetto ai pedoni. Attualmente indagano la procura e la polizia svizzera per far luce sul caso.

Gattuso: "In campionato abbiamo recuperato punti ma siamo sempre indietro"
Così Rino Gattuso commenta la qualificazione del Milan agli ottavi di Europa League , parlando a Sky Sport . André Silva . "Per le sue caratteristiche forse si esprime meglio con una punta vicino a lui".

Stando alle parole del quotidiano svizzero "Blick", i due coniugi si sarebbero incontrati in un caffè poco prima della tragedia che ha portato alla morte di entrambi.

Comments