L'appello di Matteo Renzi: noi o il caos

Adjust Comment Print

Ma non bastano, avverte, "Non esistono due realtà, è vero che abbiamo tirato fuori il Paese dalla crisi, ma questi risultati non sono arrivati a sufficienza nelle nostre famiglie e nostre comunità". Lo ha detto Matteo Renzi a 'Matteo risponde' in diretta Fb.

Coerentemente con una situazione contrassegnata da tanta incertezza, la differenza potrebbero farla i tanti indecisi, il timore di vedere Salvini a capo del governo, il ritrovarsi con Berlusconi nella veste di padre nobile e garante della prossima legislatura, la possibilità di un inciucio M5S-Lega, potrebbero motivare parte di quell'elettorato incerto se e per chi votare, ma comunque orientato verso il centro-sinistra e la sinistra, a destra si voterà comunque, a gettarsi nella mischia.

Intanto i più acerrimi nemici del Movimento 5 Stelle si stanno dimostrando i parlamentari che non si erano decurtati lo stipendio; voci di corridoio avvalorerebbero il loro passaggio in Forza Italia e in Fratelli d'Italia già da marzo 2018. Per questo, Renzi cerca di tenere salda la barra: "Resto segretario fino al 2021 come hanno deciso le primarie", dice in mattinata a La7. Dipende del tutto dal Pd, dal nostro riuscita. "Le mie parole sono state strumentalizzate".

Liberi e Uguali ha chiuso la sua campagna a Palermo: sul palco Pietro Grasso, Pippo Civati, Nicola Fratoianni, Roberto Speranza, Rossella Muroni, Anna Falcone e Claudio Fava.

Buona Scuola sì o no?

Militante di CasaPound picchiato in strada
CasaPound Italia Prato, organizzazione neofascista, segnala un atto vandalico nei confronti della propria sede in via Calimara. L'aggressione si va ad aggiungere a quelle già avvenute e denunciate in altre grandi città italiane, da Torino a Palermo.

Sipario sulla campagna elettorale, appuntamento ai seggi. "Lei è donna delle istituzioni...". "La verità è che se passava la riforma (l'Italicum, ndr.) non avremmo avuto questo incredibile dibattito", dice Renzi stamane. "Credo che ci siano molte possibilità che questa forza mostrata al governo della regione e al governo nazionale sia riconosciuta dagli elettori".

"Con il massimo rispetto, io il nome di Carlo Calenda me lo gioco con chiunque degli altri". Si veda quello a Hillary Clinton contro Donald Trump, per citare uno degli ultimi esempi.

Il segretario federale della Lega, Matteo Salvini, chiude a Milano. "Sarebbe una falsità enorme dire che sono preoccupato dalle divisioni" Pd: se Mattarella "darà l'incarico a Gentiloni o un altro - ministro o non ministro - del Pd, avrà il mio totale sostegno".

Attira l'attenzione dell'utente in modo che vada ad approfondire da qualche altra parte. "Lei - aveva detto - sta parlando con chi da Presidente del Consiglio ha cancellato Imu e Tasi sulla prima casa, anche ricevendo insulti dalla propria parte".

Comments