Napoli-Roma 2-4, Di Francesco: "Una vittoria per ripartire"

Adjust Comment Print

Quello più spettacolare lo confeziona Dzeko 20 minuti più tardi. Lo "scugnizzo" al 17', su assist al volo di Callejon, ha chiamato Allison all'ennesimo miracolo della sua straordinaria stagione; poco dopo, al 24', ha provato il classico destro a girare ma sfera è terminata di poco alta e larga. Solo la Juventus (54%) ha una percentuale di duelli vinti migliore di quella della Roma (53%). Il 2 a 4 dei partenopei però arriva nei minuti di recupero, con un tiro di Mertens, a siglare comunque una meritatissima vittoria per la Roma. Gli ospiti non hanno mai abbassato la guardia e al 26' hanno completato la rimonta: azione lunga, cross da destra di Florenzi e stacco di testa imperioso di Dzeko (a sovrastare Albiol) con "zuccata" vincente molto angolata.

Inizia bene il Napoli, orfano di Hamsik, lo slovacco parte dalla panchina per un forma influenzale, già al 6° passam in vantaggio con Insigne imbeccato con un cross rasoterra da Mario Rui.Il Napoli insiste Allison nega il raddoppio ad Insigne.

Nella ripresa ritmi meno veloci. Ad oggi sono 31 i successi azzurri, 21 pareggi e 18 affermazioni giallorosse in trasferta. Al 35' esce Perotti per Pellegrini che sbaglia subito un retropassaggio al suo portiere, costretto a toccare il pallone con la mano per non subire l'autorete: in seguito alla punizione a due in area, praticamente un rigore ravvicinato con tutta la Roma davanti ad Alisson, Florenzi salva il secondo gol del Napoli sulla linea.

La Roma espugna il San Paolo, dimostrando non solo di non essere morta, ma forse di aver finalmente trovato sé stessa.

Stop solidarietà e chiusure, sciopero a Mediaworld
Per 8 ore dalle 9 alle 17 si fermeranno macchinisti e capitreno di Trenord e Italo-Ntv . Possibile sciopero anche nella per la scuola , università ed enti pubblici di ricerca .

Il Napoli incassa il colpo ma continua a giocare su altissimi livelli, sfiorando il nuovo vantaggio con Mertens e Insigne. 4-1 per la Roma al San Paolo di Napoli, incredibile! Eusebio Di Francesco sembra voler togliersi un sassolino grande come un macigno dalla scarpa dopo la vittoria sul Napoli: "È una vittoria che mi fa quasi rabbia ripensando a tante partite in cui non siamo riusciti ad esprimerci", dice. I giallorossi devono ripartire da qui.

Un'ottima Roma, batte al San Paolo un buon Napoli. Poco prima c'era stato spazio solamente per il cartellino giallo di Dzeko che, da diffidato, salterà la prossima partita, quella di venerdì prossimo all'Olimpico contro il Torino.

"Non è stato facile, non voglio pensare alle scuse, guardo sempre avanti e voglio aiutare la squadra, anche quando non faccio nessuno guarda come corro per la squadra, oggi abbiamo vinto e nessuno se lo aspettava".

Comments