Elezioni 2018, Salvini: "Il governo tocca a noi di centrodestra"

Adjust Comment Print

Più cauto il presidente del parlamento Ue Tajani: "Ci affidiamo tutti al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e alla sua saggezza, perché dia al Paese un Governo stabile, che è la cosa di cui l'Italia ha bisogno". Berlusconi non commenta, lascia parlare il partito in attesa che il conto del numero totale dei seggi attribuiti ai suoi parlamentari, nelle sfide dei collegi uninominali, possa 'addolcire' il sorpasso leghista.

Il Movimento 5 stelle e il centrodestra guardano al Colle ed entrambi rivendicano la vittoria e, quindi, la responsabilita' di formare un governo. Nel 2013, quando Matteo Salvini non era ancora segretario, nel Lazio il partito di Umberto Bossi, travolto dagli scandali, non raggiungeva neanche lo 0,5. "La squadra con cui ragionare e governare è quella di centrodestra", conferma in conferenza stampa, aggiungendo di essere "uno che mantiene la parola data e l'impegno preso riguarda la coalizione di centrodestra, che ha vinto e che può governare". Ma ci tiene a sottolineare che "l'arroganza di Renzi è stata punita". E non ha mancato di definire la distanza dal punto di vista programmatico coi i 5 Stelle, ad esempio sul tema economico e della redistribuzione della ricchezza.

Dal canto suo Giorgia Meloni ha anzitutto analizzato il proprio risultato, forse inferiore alle previsioni ma ugualmente soddisfacente poichè doppio rispetto a quello del 2013. La nomina più volte, Salvini, riferendosi alla coalizione e alla sua "parola data". "Escludo governi tecnici, di scopo, a tempo, istituzionali. Noi a governi minestrone non partecipiamo", ha aggiunto.

"Sei scaduto!": Berlusconi contestato da attivista Femen a torso nudo
La contestatrice è stata poi portata via dalle forze dell'ordine. Si tratta di una 30enne franco-algerina e cittadina francese.

Matteo Salvini: "Euro è e resta una moneta sbagliata".

M5S: Tra i primi a festeggiare i risultati del voto del 4 marzo c'è anche il M5S. "E' questa è la migliore garanzia di trasparenza del popolo italiano". Visto lo straordinario risultato fatto registrare, anche il Movimento 5 Stelle ha rivendicato il diritto di governare il paese essendo largamente il primo partito. Come abbiamo chiesto il rispetto di quel voto, così abbiamo profondo rispetto per quello di ieri, e sappiamo bene che per i prossimi cinque anni saremo chiamati a promuovere nell'Isola tutte le azioni possibili per fare crescere l'economia, ridurre la povertà, diminuire le differenze.

"Un grande grazie ai circa 11 milioni di italiani che ci hanno dato la loro fiducia" ha affermato Di Maio "Un altro grazie a Grillo e Casaleggio, agli attivisti e ai volontari".

Comments