Fabrizio Corona torna in carcere? Gabriele Parpiglia rassicura i fan su Instagram

Adjust Comment Print

Era stato scarcerato lo scorso 21 febbraio per volere del giudice Simone Luerti, che aveva accolto le richieste di affidamento terapeutico avanzate dai legali Antonella Calcaterra e Luca Sirotti.

Fabrizio Corona sembra stia rischiando di rientrare in carcere a soli pochi giorni dalla conquistata libertà. Un lungo periodo di riabilitazione da passare nella comunità di Limbiate ma con la possibilità di dormire nella sua abitazione milanese di via Cristoforis: nonostante l'appartamento risulti sotto sequestro. "Fabrizio Corona non ha violato alcuna norma - ha svelato a Federica Panicucci -".

Fabrizio Corona, l'ex re dei Paparazzi, rischia di tornare in carcere proprio dopo esserne uscito da pochissimi giorni. In pratica, Corona con le sue immagini punta spesso a pubblicizzare prodotti della sua società (in una foto postata nei giorni scorsi, infatti, compare un nuovo marchio su una felpa che lui indossa) e dunque, è il ragionamento della difesa, non tutte le sue immagini necessariamente si riferiscono 'a priori' all' affidamento terapeutico. Il giudice Luerti sta valutando se accoglierla, respingerla o decidere per una "diffida", ossia un semplice ammonimento.

Ronaldo implacabile, il Real si mangia il PSG
Il Real Madrid staccato di 15 punti in Liga dal Barcellona ha sbrigato la pratica con armi convenzionali ( Ronaldo ) e altre meno. Con Cristiano Ronaldo si rischia di passare per gretti e materialisti, perché alla fine si finisce sempre a parlare di numeri.

La decisione sarà resa nota fra qualche giorno e nel frattempo, Ivano Chiesa avvocato di Corona, ospite di Federica Panicucci a 'Mattino Cinque' ha tenuto a difendere il suo assistito con alcune dichiarazioni. Solo che il 43enne catanese non ha resistito.

Le regole esistono per essere rispettate ma Fabrizio Corona non vuole mettere la testa a posto. A far infuriare la Procura il video dell'uscita dal carcere, le effusioni con la fidanzata Silvia Provvedi e altre immagini di repertorio.

Già nel 2015, Corona era stato affidato in prova ai servizi sociali ma quasi un anno dopo era stato arrestato per gli ormai famosi 2,7 milioni di euro trovati a casa di una sua storica collaboratrice e in una cassetta di sicurezza di una banca austriaca.

Comments