Juve, se finisse 3-3? Tra inglesi e italiane è già successo

Adjust Comment Print

Tottenham-Juventus, partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League, si giocherà stasera a partire dalle 20.45 allo stadio Wembley di Londra. Fra l'altro gli Spurs hanno sempre vinto le ultime 4 gara giocate a Wembley. "Ci stiamo giocando tantissimo tra campionato, Champions League e finale di Coppa Italia". Gli Spurs hanno inoltre avuto la meglio in tutti i 6 doppi confronti in cui hanno pareggiato in trasferta all'andata. Higuain ha ripreso ad allenarsi oggi coi compagni e sarà a disposizione.

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Higuain. La chiusura sul futuro e sui giocatori recuperati: "Higuain era fermo da un po', Dybala è rientrato sabato, ora dobbiamo recuperare gli altri perché le prossime tre gare varranno molto per il campionato". "Il Tottenham ha grandi qualità ma alla fine i ragazzi hanno fatto una bella impresa". Sono pronti per giocare, Paulo ha recuperato bene dalla Lazio. Quando a Dicembre, dall'urna di Nyon, venne fuori il Tottenham, tutti in casa bianconera erano coscienti del fatto che la sfida sarebbe stata dura ma alla portata, convinzione alimentata dai primi dieci minuti della gara di Torino ma repentinamente soffocata dalla tenacia di Kane&co. Domani ci saranno più spazi e noi dovremo essere più bravi nella fase difensiva”. "Serve far meglio tecnicamente, loro lo sono, palleggiano tanto e dobbiamo toglierglielo".

E per la Juve sarà fondamentale segnare (se possibile anche più di un gol) questa sera.

Elezioni: trionfo M5S, ma il centrodestra (a trazione Lega) sfiora il 40%
Infine Liberi e uguali è al 3,51, Potere al popolo all'1,18, Casapound allo 0,94, il Popolo della famiglia allo 0,67. Movimento 5 Stelle primo partito, boom della Lega , crollo del Pd .

" Bisogna cercare di non andare ai supplementari, cercare di vincerla prima".

Tempo di conferenze stampa nella classica vigilia che accompagna le sfide di Champions League 2017/2018. Se il pallone lo tieni tu, hai necessariamente un atteggiamento positivo, ottimista, creativo. Può darsi che segnino il gol decisivo o che sia un outsider a mettere il punto esclamativo. Ma le cose in discesa a volte fregano più di quelle in salita”.

POCHETTINO E IL DUBBIO LAMELA-SON - In casa Spurs, l'unico dubbio di Pochettino per quanto riguarda la formazione è quello fra il coreano Son, autore di quattro gol nelle ultime due partite, e Lamela in avanti. "E poi ci sono Dybala e Higuain che in ogni momento possono risolvere i problemi.". Tanti però i motivi che invece spingono verso un insuccesso, come ad esempio il fatto che se la Juventus dovesse attaccare, potrebbe sbilanciarsi, favorendo così la minaccia Harry Kane, bomber letteralmente scatenato in questa stagione. "Il risultato sarà una conseguenza del nostro atteggiamento", ha ribadito.

Comments