Titti Improta: "Sarri si è scusato. Mi è sembrato pentito"

Adjust Comment Print

Sarri, al termine della conferenza stampa, si è reso conto della sua uscita fuori luogo e ha fatto chiamare la giornalista alla presenza del portavoce del Napoli Nicola Lombardo. Meno ancora ricorrere a volgarità sfuse e a pacchetti, marchio di fabbrica da tempo di Sarri ma che dovrebbe probabilmente far posto a uno stile diverso. Poi lei riformula la domanda e lui risponde, sorridendo. Lo scivolone sessista non è passato inosservato alla rete che si è scagliato contro il tecnico dei partenopei. Lo stile e l'eleganza non sono per tutti.

Dopo la cocente sconfitta casalinga contro la Roma, il Napoli è stato fermato anche dall'Inter. Il noto giornalista Mediaset, ai microfoni di Campania Sport, è tornato sull'argomento e ha inoltre analizzato la stagione degli azzurri. Sarri è un grandissimo allenatore anche se non si sa comportare. La battuta del toscano prima ha suscitato risa in sala stampa, poi ha fatto riflettere, da contrasto in una settimana di lotte e manifestazioni per il ruolo delle donne del mondo.

Sciopero 8 marzo: a rischio treni, aerei e mezzi pubblici
Cgil, Uil e Unica hanno invitato i dipendenti Enav di tutti gli aeroporti d'Italia a incrociare le braccia dalle 13 alle 17. A Napoli protesta di 24 ore, per le linee bus due fasce di garanzia, tra le ore 5:30 e le ore 8:30 e tra le 17 e le 20.

La risposta di Sarri alla giornalista è stata accolta dalle risate di alcuni cronisti presenti: secondo alcuni testimoni, lo stesso tecnico a fine conferenza avrebbe fatto le scuse di persona. A telecamere spente Sarri si è scusato, ma la gravità della risposta rimane perchè non solo esprime il gergo volgare dell'allenatore ma il disprezzo verso gli organi di stampa e verso le donne. Insomma, per i due "contendenti" la contesa è già terminata.

Comments