Biaggi: "Ivano Beggio era un generoso"

Adjust Comment Print

Ancora un lutto per il mondo delle due ruote: dopo Ralf Waldmann, ex pilota e grande rivali di Max Biaggi, è scomparso anche Ivano Beggio, il papà dell'Aprilia nonché leggenda del motociclismo mondiale e simbolo stesso del made in Italy. Durante la sua gestione ha coltivato il talento di tanti campioni, da Valentino Rossi a Loris Capirossi, da Max Biaggi a Marco Melandri, passando per Alessandro Gramigni e Roberto Locatelli.

Beggio fu insignito del titolo di "Cavaliere del lavoro" nel 1998, per aver portato l'Aprilia a "elevatissimi livelli di innovazione tecnologico-produttiva". Mi ricordo che siamo riusciti a vincere per la prima volta in assoluto con l'Aprilia il GP della 250 battendo Honda, Suzuki e Yamaha. Dai 50mila motoveicoli prodotti nel 1991 al 290mila del 1997 dei quali il 45% destinati all'export. Beggio però è stato impegnato anche nel sociale, essendo uno dei fondatori dell'Associazione Amici del cuore e della Fondazione Salus Pueri, e ha ricevuto due lauree honoris causa, la prima in ingegneria meccanica dall'Università di Pisa nel 1999 e la seconda in economia aziendale dall'Università di Venezia, Cà Foscari nel 2002.

Ivano Beggio aveva 73 anni e da tempo era malato.

New York, un elicottero precipita nell'East RiverCinque morti, vivo il pilota
NyPost, il velivolo era stato preso a noleggio per un servizio fotografico e quindi volava con gli sportelli rimossi. Lo scrive Usa Today sottolineando anche che Richard Vance, 33 anni, ha cercato di segnalare un guasto al motore .

"E' stato parte della mia vita sportiva, una specie di padre nel racing - ha detto - e mi ha dato fiducia e una moto competitiva quando dopo l'europeo vinto sempre su Aprilia, ero poco più che un ragazzino". La sua fu una scelta coraggiosa ma anche intelligente. Un DNA, quello delle competizioni, che si rifletteva nel moto (e negli scooter) del Marchio.

Ivano Beggio si ritirò così a vita privata, con la signorilità che l'aveva sempre caratterizzato. Centinaia i successi in pista con la sua Aprilia.

Comments