È subito Dovizioso-Marquez: il primo round alla Ducati

Adjust Comment Print

Settimo Dani Pedrosa (Honda), mentre per trovare la prima Yamaha ufficiale bisogna scorrere fino all'ottava posizione occupata da Valentino Rossi. Siamo solo alla prima gara, ma il confronto che ancora c'è tra lui e Dovizioso è un qualcosa che dovrà far riflettere i vertici di Borgo Panigale. Il Gran Premio del Qatar si potrà seguire anche in streaming su Sky Go.

Il Mondiale MotoGP 2018 inizia così come si era concluso il precedente: all'insegna del duello tra Andrea Dovizioso e Marc Marquez. Nel finale era prontissimo all'attacco di Marquez, per poi batterlo nel rettilineo finale.

Il Gp si annuncia incertissimo: "La gara?".

ORE 17:16 - Quasi tutto pronto per l'inizio della Q1! In questo caso il punto di riferimento per tutti gli appassionati sarà Tv8, come pure è successo l'anno scorso. Nonostante sia stato costretto alla rimonta, ho cercato di preservare le gomme fino alla fine per avere un margine di vantaggio che mi è servito.

Il francese Johann Zarco mette la sua Yamaha clienti davanti a tutti e partirà al primo posto sulla griglia del Gran premio del Qatar. E' uno strattone che sgrana un po' il gruppo.

Serie B: il Foggia vince all'ultimo minuto, battuto il Cesena
CESENA (4-4-1-1): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone; Vita, Schiavone, Di Noia, Dalmonte; Laribi; Moncini. Foggia-Cesena ( calcio d'inizio alle ore 20 .30) è l'anticipo che apre la 31esima giornata di campionato in Serie B .

"La strategia non era di partire così indietro, ma Zarco non andava troppo forte e ho mantenuto la strategia che avevo salvando la gomma". La sua Ducati, poi, ha fatto il resto.

La luce rossa, accecante e il numero 4 brillano nella notte del Qatar con Dovizioso vittorioso. Se la sua Yamaha lo assiste, lui ad alto livello c'è sempre.

Giornata da incorniciare per gli italiani anche in Moto2, dove va di scena la prima vittoria di categoria di Pecco Bagnaia, che ha preceduto sul traguardo il connazionale Lorenzo Baldassari; con loro sul podio Alex Marquez, che ha dovuto rinunciare a pochi giri dal traguardo ai suoi sogni di vittoria a causa di un problema ai freni. Molto bene a ridosso del forlivese anche Petrucci su Pramac e la Suzuki con il duo Iannone-Rins che conferma i progressi nel finale della stagione scorsa. E rispondono ai nomi di Andrea Dovizioso e di Valentino Rossi.

A passare quindi direttamente nella Q2 sono nell'ordine della classifica combinata delle tre sessioni di prove libere: Dovizioso, Petrucci, Rins, Lorenzo, Iannone, Marquez, Pedrosa, Crutchlow, Rossi e Zarco. L'accelerazione rimane il tallone d'achille rispetto a Honda e Ducati ma ritrovarlo al top, in questo modo, è un bene per l'Italia a due ruote.

Comments