Biagi, Mattarella: aperta ferita inferta da terroristi assassini

Adjust Comment Print

Sono alcune delle scritte comparse, in occasione dell'anniversario dell'uccisione da parte delle nuove Brigate rosse di Marco Biagi, sui muri della facoltà di Economia dell'università Modena, dove il professore insegnava.

Lorenzo Biagi, figlio del giuslavorista ucciso, non risparmia critiche all'ex brigatista. Per questo suo spirito di libertà e centralità del lavoro - sottolinea via Twitter la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan - è stato barbaramente assassinato, ma rimangono il suo pensiero, la sua testimonianza, la sua voglia di cambiare il Paese, mettendo al centro la prima questione che interessa gli italiani: "il lavoro". Poi l'amarezza per la mancata scorta. L'altro è il poliziotto nella foto, Bruno Fortunato, che nonostante in quella sparatoria fosse stato ferito al fegato e al polmone e nonostante avesse una pistola puntata in faccia da Nadia Desdemona Lioce, non uccise la brigatista ma la arrestò. Penso che il fatto che gli sia stata tolta la scorta senza motivo o, comunque, con una grande sottovalutazione del pericolo sia una cosa molto grave. Infine, un messaggio agli autori dell'agguato: "Essendo una persona molto credente - ha concluso Lorenzo Biagi - non provo odio nei confronti di nessuno e neanche nei confronti degli assassini di mio padre pero', ovviamente, non li perdono perche' mio padre non l'ho piu' e questo rimarra' cosi' per sempre".

E ancora: "Marco Biagi non pedala più". Mario Galesi, componente di primo piano dell'organizzazione armata di estrema sinistra, partecipò agli omicidi di Marco Biagi e Massimo D'Antona, ucciso nel 1999 a Roma. Onore ai compagni combattenti. "Una morte assurda e ingiusta, maturata in un clima di odio e intolleranza che purtroppo non è scomparso".

Aggiunge Andrisano: "Evocare i fatti di 16 anni fa con disprezzo per il sacrificio del nostro docente è un atto di inciviltà".

È subito Dovizioso-Marquez: il primo round alla Ducati
La luce rossa , accecante e il numero 4 brillano nella notte del Qatar con Dovizioso vittorioso. Nel finale era prontissimo all'attacco di Marquez , per poi batterlo nel rettilineo finale.

Una ferma condanna per le scritte ingiuriose e' arrivata anche da diversi esponenti del mondo politico e dalle istituzioni locali. Che vengano individuati e perseguiti con assoluta durezza e fermezza - è il commento del presidente della Regione, Stefano Bonaccini -.

'Lunedì 19 marzo saranno passati 16 anni dal giorno in cui venne ucciso il professor Marco Biagi. Alle 13 il ricordo si sposta invece tra i banchi del consiglio comunale, dove parlerà la presidente del consiglio Luisa Guidone. "In questa giornata desidero rinnovare la mia vicinanza e la mia solidarietà alla signora Marina Orlandi Biagi, ai familiari, agli amici, ai colleghi, a quanti hanno continuato in questi anni a sviluppare i temi della ricerca di Biagi, approfondendo e ampliando il confronto, cercando soluzioni positive alle domande poste dai mutamenti profondi del lavoro e dei mercati, tentando di tenere insieme le esigenze di competitività del sistema con i principi costituzionali di equità e di giustizia sociale", prosegue il capo dello Stato.

Interviene anche il figlio, nella cerimonia di commemorazione. E lo fa tornando sulle parole di Balzerani, che nei giorni scorsi - durante la presentazione del suo libro a Firenze - aveva detto: "C'è una figura, la vittima, che è diventato un mestiere".

Comments