Sicilia, Sgarbi conferma le dimissioni: "Mi hanno cacciato"

Adjust Comment Print

"Il presidente Musumeci non vede l'ora che io me ne vada". Lo ha detto Vittorio Sgarbi, presentando la mostra "Antonello incontra Laurana" a Palermo. In passato, all'Ars "l'abolizione del voto segreto si è arenata sugli scogli di maggioranze svogliate e poco motivate. Chiedo che vengano create le condizioni per avere un chiaro dibattito, se c'è un timoniere al governo di questa barca o se la barca sta andando alla deriva".

Altre dialettiche, al di fuori dei bisogni della gente non ci riguardano e non siamo interessati a farci allontanare dal nostro lavoro, dall'interesse e dalla passione che ci spinge quotidianamente a stare dalla loro parte. Con chi tratterà se me ne vado? Bramanti, che stamattina ha diffuso una nota per spiegare che la sua candidatura non è stata ancora formalizzata, ma anche per spiegare idee e presupposti alla base di questo progetto. "Il presidente mi aveva detto, 'Vittorio dobbiamo parlarci perché c'è una situazione insostenibile'".

Serie B: il Foggia vince all'ultimo minuto, battuto il Cesena
CESENA (4-4-1-1): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone; Vita, Schiavone, Di Noia, Dalmonte; Laribi; Moncini. Foggia-Cesena ( calcio d'inizio alle ore 20 .30) è l'anticipo che apre la 31esima giornata di campionato in Serie B .

Duro scontro personale di Sgarbi, oltre che con Musumeci, col Movimento 5 Stelle. "Me ne andrò quando lo consente il regolamento del Parlamento".

"È' una questione di etica, di trasparenza e di rispetto verso gli elettori" scrive il Presidente in una lettera a Miccichè, che si dichiara "assolutamente d'accordo". Lo dice in Aula il vice presidente Giancarlo Cancelleri, leggendo il documento firmato dai presidenti dei gruppi parlamentari che stamattina si sono riuniti per stabilire le priorità dell'Aula e i tempi della sessione di bilancio. Il patto che prevedeva - ha proseguito - le mie dimissioni qualora fossi diventato ministro. Non li dà a me, ma deve trattare con me. E' stato il tema del convegno tenutosi ieri alla Camera di commercio di Ragusa e che ha visto la partecipazione dei presidenti di Anmil, Ens, Uic e Unms.

Comments