Facebook: Cambridge Analytica sospende ad Nix

Adjust Comment Print

Pare che Facebook fosse stato a conoscenza di pratiche non corrette da parte di Cambridge Analytica dal 2016 e per questo ci siamo decisi a investire della questione i vertici di Facebook. Si è infatti dimesso Alex Stamos che ricopre il ruolo di responsabile della sicurezza delle informazioni all'interno del social media, a testimonianza delle tensioni che agitano il social network. Parakilas ha detto che lui stesso aveva messo in allerta i dirigenti sui rischi rappresentati dagli sviluppatori esterni: "Ero preoccupato dal fatto che gli sviluppatori avessero pieno accesso ai dati". Almeno secondo la campagna social #DeleteFacebook, secondo la Borsa che ha bruciato, in poche ore, decine di miliardi di dollari del gruppo di Menlo Park e secondo molti governi e istituzioni internazionali che adesso si affrettano a convocare Mark Zuckemberg sul banco degli imputati. Perde più del 5%, travolto dallo scandalo sull'abuso dei dati di milioni di utenti che coinvolge anche la società di consulenza politica Cambridge Analytica. Secondo le fonti più accreditate la società Cambridge Analytica avrebbe violato la privacy di circa 51 milioni di utenti con lo scopo di favorire la vittoria del candidato repubblicano Donald Trump.

Quindi non si tratta di un vero e proprio furto, perché siamo stati noi ad accettare di condividere i nostri dati con le applicazioni che ce lo chiedevano. La buona notizia è che le azioni più importanti per evitare che ciò accada di nuovo oggi abbiamo già preso anni fa.

Cambridge Analytica grazie a questo sistema di raccolta dati ha elaborato un sistema di "microtargeting comportamentale" che selezionava pubblicità personalizzata su ogni singolo utente, in modo che possa essere altamente fedele ad interessi e gusti della persona interessata.

Assassin's Creed ambientato in Grecia? Sì, secondo rumors!
Stando ai rumor, il prossimo capitolo di Assassin's Creed dovrebbe approdare su PlayStation 4 , Xbox One e PC nell'autunno 2019.

Il problema è che questa società utilizzava in maniera un po' subdola un test della personalità che si allacciava a Facebook carpendone le informazioni dei suoi utenti. E loro mi risposero che lo facevano attraverso quiz e giochi su Facebook. Probabilmente troppo tardi. Dall'altra parte dell'Oceano, intanto, il cda di Cambridge Analytica ha sospeso l'amministratore delegato Alexander Nix "con effetto immediato, in attesa di un'indagine indipendente e completa".

La vicenda, balzata alle croniche di politica internazionale, vede coinvolte non solo il colosso di Mark Zuckerberg, ma anche Cambridge Analityca: una società in grado di effettuare i profili pubblici e individua il metodo migliore per rivolgersi ad essi e influenzarne le decisioni a vantaggio dei potenziali clienti. Ha precisato inoltre che tre anni prima del suo incarico alla Casa Bianca, cominciò a lavorare a un ambizioso programma: testare su milioni di profili facebook l'efficacia dei messaggi populisti lanciati durante la campagna elettorale di Trump.

Fu sempre Bannon a far avere a Cambridge Analytica, dove rimase fino all'agosto 2016, i finanziamenti dei suoi ricchi sostenitori, a partire dalla famiglia miliardaria dei Mercer.

Comments