La Fed alza i tassi d'interesse di un quarto di punto

Adjust Comment Print

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android.

"Le prospettive economiche si sono rafforzate negli ultimi mesi" afferma la Fed al termine della riunione: i rischi di breve termine "sono bilanciati".

I dazi sono stati uno dei temi della riunione della Fed, con la politica commerciale che è divenuta motivo di preoccupazione per le aziende.

La crescita economica accelera e la Fed alza di un quarto di punto i tassi di interesse, segnalando anche che il prossimo anno e quello successivo il ritmo dei rialzi potrebbe velocizzarsi. In questa occasione, secondo il consensus, la Banca Centrale Americana ritoccherà il costo del denaro dall'attuale 1,50% all'1,75%.

Roma, Ag. Alisson: "Liverpool? Mai parlato con loro"
Firmerà un nuovo contratto? "Non so dire quantificare il costo del suo cartellino perché dipenderà sia dalla Roma che dal mercato ".

Anche le previsioni sulla crescita del Pil americano sono state aumentate sia per il 2019, dal 2,5% al 2,7%, che per il 2020, dal 2,1% al 2,4%.

Per Powell la prima riunione da presidente sarà dedicata a cercare un equilibrio fra un'inflazione bassa sotto l'obiettivo del 2% e i falchi della Fed che spingono a guardare più al rischio di un surriscaldamento dell'economia che ai prezzi. Riteniamo che la FED rivedrà le stime sull'inflazione leggermente al rialzo per i prossimi anni e ridurrà le aspettative sul tasso di disoccupazione dal momento che il mercato del lavoro rimane molto forte.

Wall Street procede positiva dopo la Fed. E il fatto che nel 2019, l'istituto centrale ne preveda tre dai due calcolati fino ad ora, è visto come la dimostrazione di una Fed che intende continuare - seppur "gradualmente" - a portare avanti la normalizzazione della sua politica monetaria iniziata proprio da Yellen. Il Dow Jones sale dello 0,67% a 24.890,99 punti, il Nasdaq avanza dello 0,36% a 7.392,43 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,33% a 2.725,89 punti.

Comments