Allarme Terrorismo, Islamista tunisino pronto a colpire Roma

Adjust Comment Print

Nella segnalazione dell'ambasciata italiana a Tunisi si fa riferimento ad Atef Mathlouthi, tunisimo 41enne, più volte già noto alla polizia per spaccio di droga.

I punti sensibili: la metropolitana, i bar, i centri commerciali e diversi siti turistici. Le ricerche oltre che a Roma, sono state avviate in tutta Italia. E' scattato il dispositivo di sicurezza, con il coinvolgimento anche delle altre forze dell'ordine impegnate nella prevenzione antiterrorismo. L'allerta terrorismo in Italia è sempre rimasta alta: siamo al livello 2.

Italia, Pellegrini: "Stufi di veder vincere gli altri"
Io sono convinto che la squadra è forte e piena di lavoro e il lavoro paga sempre anche se il periodo non è dei più semplici". Questo dev'essere il punto di ripartenza per tutti quanti, facciamo fatica ormai da qualche anno.

La sua foto segnaletica è stata diramata a tutti gli uffici investigativi e anche alle pattuglie sul territorio. Sulle ricerche del nordafricano c'è il più stretto riserbo, ma sono stati avviati una serie di accertamenti per rintracciare il 41enne. Rafforzata la vigilanza dei palazzi istituzionali, ma anche delle aree pedonali affollate, centri commerciali, metro, stazioni e aeroporti. Gli ambienti considerati vicini all'estremismo islamico e al radicalismo religioso sono sotto particolare osservazione. Seppur ritenuta attendibile la missiva recapitata all'ambasciata di Tunisi, con l'attivazione delle ricerche dell'uomo al fine di reprimere possibili atti terroristici, segnalazioni simili sono abbastanza frequenti. Dopo i controlli degli artificieri della polizia, durante i quali non sono stati trovati pericoli, l'allarme bomba è rientrato e la situazione è tornata alla normalità.

Comments