Inter, Sabatini conferma l'addio: "L'Inter in Champions sarebbe una consolazione"

Adjust Comment Print

La Gazzetta dello Sport sottolinea inoltre, che nella decisione di Sabatini non avrebbe alcun peso la fine del rapporto tra il Jiangsu Suning e Fabio Capello, che a sua volta ha appena chiesto la risoluzione del contratto.

Poi il discorso cade, inevitabilmente, sulla sua questione personale: "Se vivo Capello come un mio fallimento?" Era stata una sua scelta. Quando vedo un mio giocatore sbagliare lo stop mi faccio un processo, figuratevi in situazioni del genere. "Figuriamoci per una cosa del genere".

Per quanto riguarda lei? Adesso sta alla proprietà cinese decidere in merito al futuro di Walter Sabatini in seno ai quadri dirigenziali nerazzurri, ma L'inter e il dirigente umbro sembrano sempre più lontani.

Caso Skripal, ambasciatore russo in Usa: espulsioni "grave errore"
Il governo britannico, dal ministro degli Esteri Boris Johnson a quello della Difesa Gavin Williamson , esulta. LEGGI ANCHE - Gentiloni tentenna ma poi si allinea.

Si profila un nuovo ribaltone dirigenziale in casa Inter. Sarebbe una consolazione per un'esperienza non proprio esaltante. "Sarebbe stato bello poter costruire una storia un pochino più consistente".

"Stiamo discutendo in un clima di totale serenità e reciproco rispetto: aspettiamo gli eventi e di più non fatemi dire.": Così il dt di Suning, Walter Sabatini, conferma a Sky, uscindo dal suo ufficio milanese le indiscrezioni su un imminente addio al gruppo proprietario dell'Inter.

I motivi ancora non sono note ma dovrebbero riguardare la poca autonomia nel muoversi in sede di mercato. "Fate il vostro lavoro, non posso farvi fare i ciarlatani". "Spalletti? Gli auspico non solo di restare all'Inter l'anno prossimo ma di fare un grande quinquennio, è un grande allenatore e merita di vincere trofei con questo club".

Comments