Esplode un serbatoio nel porto a Livorno, 2 morti

Adjust Comment Print

In via precauzionale la zona interessata all'esplosione è stata completamente evacuata.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli operatori del 118.

MASSA - Un'altra esplosione si è verificata oggi nel reparto di miscelazione di una fabbrica che tratta materiale edile refrattario, nella zona industriale di Massa. Sul posto anche le ambulanze. "Anche la Cgil è impegnata a valutare le dinamiche di questi incidenti e soprattutto a individuare soluzioni adeguate affinché non si ripetano". I primi testimoni hanno parlato di almeno due persone a terra. Un serbatoio del porto è esploso durante il rifornimento.

Allarme Terrorismo, Islamista tunisino pronto a colpire Roma
Gli ambienti considerati vicini all'estremismo islamico e al radicalismo religioso sono sotto particolare osservazione. La sua foto segnaletica è stata diramata a tutti gli uffici investigativi e anche alle pattuglie sul territorio.

Due operai sono morti nell'esplosione che si è verificata in un serbatoio nel porto industriale di Livorno, all'interno del deposito costiero Neri. Il serbatoio, che dopo la deflagrazione si è inclinato su un fianco, conteneva acetato di metile, sostanza altamente infiammabile.

Il boato è stato udito in diverse parti della città. Ci sarebbero almeno due morti.

I due operai, dipendenti della Labromare di Livorno secondo una prima ricostruzione stavano lavorando all'esterno. Ma quanto ancora deve allungarsi l'elenco delle vittime e delle tragedie consumate sui luoghi di lavoro prima che si riesca a far qualcosa?

Comments