Gattuso sulle parole di Bonucci: non voglio che vengano strumentalizzate

Adjust Comment Print

L'umore di Rino Gattuso non sembra dei migliori e la preoccupazione per il derby contro un'Inter che "nelle ultime 3-4 settimane è un'altra squadra, è tornata quella in salute dei primi tempi" non è l'unica ragione.

Gattuso non ha gradito le dichiarazioni di Leonardo Bonucci di sabato sera: "Leo deve fare il calciatore e il capitano".

Il tecnico del Milan, Gattuso, parla alla vigilia della sfida con l'Inter e tira le orecchie a Bonucci: "Le sue parole non mi sono piaciute". "Dobbiamo fare scelte più rischiose in avanti, non giocare sempre col braccino corto". In pochi hanno la sua mentalità e le sue parole ci stanno, ma non voglio che si dica sia lui a decidere all'interno del Milan. Non dobbiamo dargli campo, sono tornati la squadra di due tre mesi fa. Una eventuale vittoria sull'Inter, tuttavia, nel derby di domani, potrebbe rimettere in corsa la compagine rossonera. In casa Milan, intanto, continua a tenere banco il futuro di Gennaro Gattuso. André Silva a Torino ha fatto una grandissima partita, ha fatto solo lo sbaglio del gol mancato. Anche noi lo siamo, con la Juventus abbiamo fatto una grandissima partita. Per noi tre mesi fa era impensabile giocarci la qualificazione in Champions League, abbiamo ancora qualche speranza. "Mi aspetto una grande partita, spero che i ragazzi possano ripetere la prestazione sfornata contro la Juve".

"Ho visto che tanti di voi l'hanno massacrato, credo che per noi è un grande calciatore".

Champions: Barcellona Roma, Nainggolan convocato ma Under è out
Sabato a Bologna ha schierato El Shaarawy che è più efficace quando parte a sinistra. Il dolore non ha permesso al belga di continuare il match.

SULL'ASSENZA DI BIGLIA: 'Domani gioca Montolivo.

La posizione di Rafinha: "Se chiudiamo le linee di passaggio, centralmente non soffriamo".

Ha ragione Bonucci a dire che a questa squadra servono giocatori di esperienza internazionale per migliorare anche il livello degli allenamenti? Ho vissuto in questo ambiente per anni e le sconfitte devono bruciare. Per me è solo un onore sfidarlo, ma domani sarà Milan-Inter e non Spalletti-Gattuso'. Ecco perchè vado alla ricerca della compattezza, per il resto ci vuole del tempo'. Negli ultimi giorni si sono lette molte indiscrezioni sui giornali rispetto a un presunto "caso" legato a questo rinnovo, eppure la situazione viene descritta in maniera diversa da diverse fonti vicine al Milan o che comunque hanno famigliarità con determinate situazioni. "Attualmente non possiamo permetterceli". È la seconda volta in poche settimane, perché già a Londra avevamo giocato bene e avevamo perso e mi bruciava tantissimo. Non voglio che venga strumentalizzata la mia frase, perché ad avercene gente come Leo in campo e nello spogliatoio. Attenzione alla loro tecnica e velocità.

Una gara dunque da non sbagliare, fin dall'avvio, magari potendo contare sull'appoggio del pubblico che domani riempirà San Siro: "Dobbiamo entusiasmarli da subito, e di certo ci daranno una grossa mano". Dobbiamo giocare come sappiamo, la priorità deve essere una squadra che gioca molto corta, la differenza la fa questo in questa squadra qui'.

Comments