Mattarella: la prossima settimana nuove consultazioni per governo

Adjust Comment Print

Il concetto di "fumata nera" sembra l'ipotesi più accreditata per questa giornata di Consultazioni, a meno di sorprese clamorose, con il Presidente della Repubblica che alle ore 18 circa dovrebbe comunicare le proprie decisioni sull'eventuale formazione di governo (alquanto improbabile) o su un più possibile nuovo giro di Consultazioni forse già settimana prossima. "Né alla Camera né al senato esiste una maggioranza ma ci sono tre schieramenti e nessuno dispone da solo dei voti necessari per formare e sostenere un Governo".

"Le consultazioni hanno lo scopo di far emergere una maggioranza che sostenga un governo", ha detto il capo dello Stato.

"Molte forze politiche mi hanno chiesto più tempo". Lo ha detto Maurizio Martina, segretario reggente del Pd, al termine delle consultazioni al Quirinale. Silvio Berlusconi, Presidente del Partito "Forza Italia - Berlusconi Presidente". - ore 12; sen.

"Lavoriamo per un governo che lavori almeno 5 anni". Il quorum richiesto per le prime tre votazioni è dei 2/3 dei componenti dell'Assemblea: è prevedibile che, nelle more della formazione del governo, queste votazioni si tengano in tempi brevi per far scendere il quorum ai 3/5.

Consultazioni, secondo giorno al Quirinale da Mattarella: i grandi partiti verso il Governo, diretta streaming video.

Spider-Man: svelata la data di uscita ufficiale della nuova esclusiva PS4
Quindi, se siete interessati al titolo, le probabilità che arrivi anche su altre piattaforme sono praticamente nulle. Questo contenuto aggiuntivo introdurrà anche altri contenuti, come nuovi costumi.

Eccola la "decantazione", l'elemento-tempo che diventa parte integrante della strategia di Sergio Mattarella per arrivare alla costituzione di un nuovo governo.

E alla fine i partiti sono rimasti ognuno sulle sue posizioni. Stiamo cercando una quadra perché ci sono scadenze internazionali che spero di rappresentare da protagonista come Premier nazionale italiano.

Quella del Presidente è un'analisi da cui non si scappa e dalle conseguenze stringenti, anche sul piano del metodo.
Ed è ottimista: "siamo in una fase nuova, dagli esiti imprevedibili". Forza Italia si mostra favorevole alla possibilità di un governo a tempo affidato a una personalità di alto profilo che, mantenendo l'Italia nel solco della tradizione europeista, non si lasci ammaliare da "populisti, pauperisti, giustizialisti" intesi come i 5Stelle. Poi mettiamolo in pratica. Il leader M5s mantiene dritta la barra sulla sua proposta ma smorza i toni.

Prima di procedere con un incarico o un mandato esplorativo, il Presidente lascia qualche giorno perché gli "auto incaricati" Di Maio e Salvini facciano i propri sondaggi.

I suoi interessi, mai nascosti nemmeno quando ricopriva in modo non super partes la carica di Presidente della Repubblica, sono per il rigore dei conti pubblici, per una maggiore integrazione economica europea oltre a un rinnovato atlantismo. Il veto posto su Matteo Renzi non può che irrigidire il partito. Dura la replica di Rosato: "Si rivolge al Pd per aumentare il potere contrattuale con la Lega". E intanto continua a governare Gentiloni e il suo gruppo di ministri. Graziano Delrio, rispettivamente Presidente del Gruppo Parlamentare "Partito Democratico" del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, accompagnati dall'on. dott. Ieri sono saliti al colle la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, il presidente della Camera dei deputati Roberto Fico, il presidente emerito Giorgio Napolitano e le delegazioni delle forze politiche minori, comprese Liberi e Uguali e Fratelli d'Italia. "Al termine dell'incontro, il leader LeU Pietro Grasso ha dichiarato: "A nome dei deputati e dei senatori di Leu ho espresso la disponibilità, con senso di responsabilità, a aprire un dialogo con forze che in via prioritaria abbiano nei programmi temi per noi essenziali", come un piano di investimenti, i diritti dei lavoratori, il rafforzamento del welfare e del Sistema sanitario nazionale, il diritto allo studio e all'ambiente".

Comments