Arrestato per truffe a Milano, ora è accusato anche di rapina

Adjust Comment Print

Gli agenti della Squadra Mobile di Palermo hanno arrestato tre persone accusate di una violenta rapina a un furgone portavalori. Si tratta di M.A., anch'egli originario del napoletano, 28 anni, segnato da numerosi precedenti di polizia ed un arresto in flagranza per rapina con un coltello a serramanico ai danni di due minori. Le truffe erano avvenute in diverse zone della vita e aveva sottratto 17mila euro gioielli per oltre 25mila euro. I tre arrestati, tutti travisati e armati di fucili e pistole, si erano impossessati del furgone in via Puglisi, immobilizzando attraverso la minaccia delle armi e l'uso di fascette le guardie giurate alla guida. Proprio una delle guardie giurate era il basista, che quel giorno fungeva da autista del furgone portavalori.

Ausilio: "De Vrij? Fino al 20 maggio parlo solo dei nostri calciatori"
OBIETTIVO DE VRIJ - "Non posso confermare le parole di Igli Tare nonostante l'enorme stima che nutro nei suoi confronti. Milan-Inter è iniziata da qualche minuto, ma nel pre-partita c'è stato un caso davvero simpatico da segnalare.

Nell'ambito della medesima ordinanza e' stata disposta, inoltre, un'ulteriore misura cautelare di custodia in carcere a carico di Balsameli e Marsala ritenuti responsabili di una rapina tentata il 31 maggio scorso alle Poste di piazza della Costellazione: i malviventi avevano praticato un foro nella parete che conduceva alla stanza del direttore della filiale, al fine di impossessarsi del denaro immesso nel bancomat dell'agenzia, ma l'attivazione di un sensore luminoso li aveva indotti alla fuga. Intervenuti subito dopo la richiesta d'aiuto al 112, i carabinieri della stazione di Pianura hanno rintracciato l'uomo a poche decine di metri dal luogo dell'aggressione arrestandolo per rapina.

Comments