Peter Jackson potrebbe produrre Il Signore degli Anelli di Amazon

Adjust Comment Print

Una serie del genere sarà un investimento colossale per la società americana, che non dovrà badare a spese per creare un qualcosa degno delle aspettative dei milioni di fan di tutto il mondo. In tal modo, Il Signore degli Anelli diventerebbe la serie TV più costosa di sempre, battendo il corrente record attualmente detenuto da Il Trono di Spade dell'emittente statunitense HBO.

Non è ancora noto se Peter Jackson (regista della trilogia cinematografica de Il Signore degli Anelli) sarà il produttore esecutivo della serie TV. Vediamo qui di seguito i dettagli su questo accordo miliardario. I legali del regista non hanno preso parte alle contrattazioni del 2017.

"È una creatura dei nostri tempi", ha detto Nelson a THR. "Siamo in un'epoca nella quale lo streaming sta letteralmente fioccando e il prezzo della programmazione sta aumentando esponenzialmente; credo che Amazon abbia capito che, con la sovrapproduzione attuale della televisione, è necessario attirare l'attenzione, e lo si può fare con titoli di grandi franchise". Ma l'operazione è costata cara: 250milioni di dollari per l'accordo con gli eredi di Tolkien, la casa editrice HarperCollins e i produttori New Line Cinema (una divisione della Warner Bros.).

Crotone, stagione finita per Benali: frattura al piede
TORINO: Sirigu; Bonifazi, Burdisso , Moretti; De Silvestri , Rincon , Baselli, Ansaldi; Ljajic; Iago Falque , Belotti . Ichazo, Milinkovic-Savic, Molinaro, Valdifiori, Acquah, Edera, Berenguer, Obi, Barreca, Nkoulou, Butic, Buongiorno.

Almeno per il momento, in vista della produzione della serie TV è stato aggirato un potenziale ostacolo: quello rappresentato da Bob e Harvey Weinstein, che controllavano i diritti sui film di Tolkien alla Miramax e hanno firmato un contratto di condivisione degli utili con New Line nel 1998.

Mosso dall'idea di trovare la nuova "Game of Thrones" ( il Trono di Spade ) e di essere lui a possedere il merito di una nuova serie di successo mondiale, la sua attenzione è stata catturata da un'altra fortunata serie, questa volta cinematografica, "Il Signore degli Anelli".

E così, ecco che a quarantacinque anni dalla morte di Tolkien e a quindici di distanza dall'ultimo film della trilogia diretta da Peter Jackson, Il ritorno del Re, si tornerà di nuovo nella Terra di Mezzo con Gollum, gli elfi, i maghi, gli anelli e le battaglie.

Comments