Sarri: "I tre punti sono merito del nostro pubblico"

Adjust Comment Print

Come sappiamo, il Napoli non cambia praticamente mai ma questa volta Maurizio Sarri è costretto a farlo: Raul Albiol e Jorginho hanno raggiunto il limite di ammonizioni consentite e dunque sono squalificati. Sono carico e soddisfatto perché abbiamo fatto felice un pubblico così che contro una squadra di medio-bassa classifica riempie lo stadio. Diawara al 93' segna il gol del 2-1 ribaltando il vantaggio iniziale dei veronesi e riportando il Napoli a meno 4 dalla Juve. Un pomeriggio memorabile per un campionato che ha ancora tanto da dire. Un possesso palla sterile, l'attacco ben lontano dalle medie dei mesi scorsi con Callejon ed Insigne che sparano a salve e Mertens che fallisce un calcio di rigore, e la difesa che ha perso lo scettro di miglior retroguardia del campionato e con esso la sua solidità (6 gol subiti nelle ultime 5 partite). Forse ci si dimentica che non è nelle sue corde fare 20 gol a stagione (se ne fosse capace avremmo il nuovo Messi). L'errore del bomber belga gela il San Paolo e condiziona negativamente i partenopei, che cominciano a faticare anche nel creare occasioni per fare male agli ospiti. A Sky Sport, parla così: "Emozione inspiegabile, sono molto contento per la vittoria della squadra, ringrazio compagni e allenatore per il sostegno". Noi ne abbiamo quattro in casa e tre fuori, però abbiamo anche il Napoli in casa, abbiamo l'Inter e la Roma fuori, loro hanno altre partite difficili, ne avranno quattro in trasferta dopo quella di domani sera. Dopo il mio gol ci abbiamo creduto di più. "Dedico il gol alla mia fidanzata, che è stata sempre con me in questi momenti duri". Siamo molto felici, ma guardiamo già al futuro, dobbiamo allenarci duro per vincere. Tocca a Diawara, invece, trasformare il San Paolo in una bolgia con un destro a giro da dentro l'area che vale il 2-1. Solo dai guizzi di Insigne nasce qualche timida opportunità: Hamsik in due occasioni non si fa trovare pronto alla battuta a rete, poi il napoletano salta Depaoli e calcia col mancino, ma soltanto sull'esterno della rete.

Avengers - Infinity War: Ecco le reazioni ai primi 30 minuti del film
I toni della pellicola cambiano in base al gruppo mostrato (la scena con i Guardiani ha un look, toni e soundtrack decisamente differenti rispetto a quelle di New York) ed è divertente.

Tre sconfitte di fila e una zona B che si avvicina a ritmo da cavalleria per il Cagliari di Diego Lopez.

Comments