Corona, i giudici gli restituiscono 1,9 milioni di euro

Adjust Comment Print

I giudici della Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano hanno infatti stabilito che quella somma è stata lecitamente guadagnata da Corona, e hanno trattenuto solo le imposte mai pagate (quelle che Fabrizio ha sempre giurato che prima o poi avrebbe pagato, e che non tentava certo di evitare) per un totale di 758mila euro. Gli investigatori suppongono che Corona fosse il reale proprietario dell'appartamento di lusso (del valore di oltre due milioni) intestato però nel 2008 a Marco Bonato, suo collaboratore. Nella lunga intervista in cui si racconta, il sacerdote, oggi 88enne, ha commentato anche alcuni casi di cronaca celebri come quello di Erika De Nardo, la ragazzina che aveva ucciso la madre, seguita proprio da lui nel suo percorso di riabilitazione sociale: "Le sono stato accanto per dieci anni e non so ancora chi sia".

Chiesa, insieme al collega Luca Sirotti, hanno espresso "enorme soddisfazione" per la decisione dei giudici.

Con la restituzione dei circa 1,9 milioni di euro sembra chiudersi la vicenda della montagna di contanti che era stata sequestrata a Corona. E' stata respinta, però, la richiesta di aggravamento della misura della sorveglianza speciale per l'ex 'fotografo dei vip' in quanto non è stato ritenuto attualmente socialmente pericoloso.

IPhone 8 e 8 Plus nella nuova colorazione (Product)RED
Si accompagnano, come novità, ad una nuova custodia Folio in pelle (PRODUCT) RED pensata però per il modello iPhone X . Cile, Colombia, India, Israele, Turchia e altre nazioni e aree geografiche seguiranno a maggio.

Da febbraio 2018 Corona è in prova ai servizi sociali con l'obbligo di recarsi in una comunità di recupero.

E così il Tribunale ha deciso di restituire alla Atena srl di Corona quegli 843mila euro che vennero trovati in cassette di sicurezza austriache (in Austria è aperta un'indagine per riciclaggio), perché l'ex agente fotografico su quei soldi, guadagnati 'in nero', ha poi provveduto a pagare le imposte.

Ma ancora una volta Fabrizio Corona vive e si comporta in spregio alle rigorose norme di legge che dovrebbe invece rispettare.

Comments