Scienza e teatro: in scena "Dal Big Bang alla Civiltà"

Adjust Comment Print

Si tratta del terzo spettacolo insieme per Marino e Ferracane, il loro sodalizio artistico nasce nel 2010 con Ferrovecchio; successivamente arriva il monologo Orapronobis e infine La malafesta, che debutta a Castelvetrano, luogo di origine di entrambi, nel 2014.

Le note dolenti si stemperano sempre nell'ironia e in una levità che tutto salva; il testo gioca sempre, costantemente, con il doppio registro denunciato fin dal sottotitolo, Divertimento alle spalle di Joyce.

Ad interpretarla sul palco saranno Diego Casalis, Gianluca Guastella e Valeria Tardivo alle prese con uno scenario grottesco dal ritmo incalzante che trascinerà il pubblico, già ad apertura di sipario, nel gioco comico degli equivoci. Nello spettacolo un astrofisico e uno scrittore intrecciano un racconto a due voci che porta dall'origine dell'universo fino ai giorni nostri, usando come filo conduttore sei immagini: sei icone che rappresentano altrettanti punti di svolta nell'evoluzione fisica del cosmo e nell'evoluzione culturale della specie umana.

Buon compleanno Santiago, alla festa organizzata da Belen anche i De Martino
Belén Rodriguez è apparsa più in forma che mai alla festa del piccolo Santiago . Papà Stefano purtroppo non ha potuto partecipare. Io ti amo tanto, ma così tanto!

Domenica 15 aprile, alle 20.30 presso la sede de La BoTTega del SoTToscala in Via Stella a San Michele di Serino, la compagnia porterà poi in scena il nuovo spettacolo La Matassa, liberamente tratto da "Filumena Marturano". Frammenti di vita raccontati in modo ora scanzonato ora disperato, storie di carne e sangue, vita che scorre come lacrime, che si strozza in un grido o si scioglie in una risata. L'Arlecchino contemporaneo è l'emarginato, l'affamato, il disoccupato, l'individuo macinato dalla Storia, costretto in tutti i modi ad arrangiarsi; Arlecchino è la smorfia di chi deve combattere, da solo, contro forze ben più grandi di lui, chi per sopravvivere deve disperatamente e abilmente giostrarsi fra i potenti, trovare escamotages, escogitare sotterfugi, trucchi, mediazioni, doppi fondi, doppi sensi, doppie identità.

Lo scopo dell'iniziativa è di far comprendere che la lotta alla mafia non passa solamente attraverso la lotta alla criminalità ma che, trattandosi principalmente di un intreccio economico-politico, perché la si possa vincere è necessario creare una cultura antimafia soprattutto tra i cittadini.

Comments