Torino - Arrestati i presunti autori della tragedia di Piazza San Carlo

Adjust Comment Print

Sarebbero i responsabili dell'improvvisa ondata di panico che si scatenò la sera del 3 giugno in piazza San Carlo, durante la proiezione dal maxischermo della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid.

Si tratta di otto persone, tutte giovani, per le quali si sta procedendo all'arresto.

Si tratterebbe di un gruppo che tentò di mettere a segno rapine con spray urticante.

Grazie Fabrizio. Così gli amici hanno ricordato Frizzi in tv
Il sacerdote ha quindi chiarito che le sue parole sono state fraintese e che non bisogna farsi condizionare dall'entusiasmo. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

La sera del 3 giugno 207 in piazza San Carlo 1.526 persone rimasero ferite nella calca provocata dall'improvviso fuggi fuggi generale e una donna morì dopo 12 giorni di agonia in ospedale. Per gli altri l'accusa è di omicidio colposo, lesioni colpose e disastro colposo. Il magistrato si è complimentato con il questore, Francesco Messina, e con i colleghi della procura presso il tribunale che hanno coordinato l'inchiesta. A parlare è Angelo Rossi, lo zio di Erika: "Gli arresti?" E poi aggiunge: "A giugno saremo a Torino, con i genitori di Erika, per la posa di una targa ricordo".

Aspettando di sapere se i fermi verranno convalidati rimane comunque aperto l'altro filone delle indagini, ovvero quello per accertare anche quelle che furono le responsabilità organizzative, dove al momento ci sono 15 indagati tra cui anche il sindaco di Torino Chiara Appendino.

A scatenare il fuggi fuggi della folla era stata la paura di trovarsi in mezzo a un attentato, in un panico collettivo che si è alimentato esponenzialmente. È stata la stessa sindaca a rendere darne notizia: "Resto a disposizione della magistratura, come lo sono sempre stata", ha commentato. L'operazione, coordinata dalla Procura di Torino, è stata condotta dagli agenti polizia di Stato.

Comments