Bertinoro ei suoi vini protagonisti nella vetrina internazionale del "Vinitaly"

Adjust Comment Print

Il concorso, organizzato dal Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali, con la collaborazione del #Miur e del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'economia Agraria, proponeva di evidenziare le migliori produzioni vitivinicole, sensibilizzando le istituzioni scolastiche del settore, verso sempre maggiori livelli qualitativi, stimolando di conseguenza una più rispondente didattica e promuovendo la conoscenza della loro produzione enologica. Gli operatori presenti a Vinitaly rappresentano 140 nazioni. L'anno scorso si sono registrate ben 8mila degustazioni nella sola giornata inaugurale. Il fondamento del vino rosato italiano è pertanto costituito da una sequenza virtuosa di interazioni, uniche e non ripetibili altrove, tra il sapere umano e la peculiare vocazione di taluni vitigni tradizionali, taluni suoli e taluni climi.

L'Irpinia in vetrina al Vinitaly 2018. Anche quest'anno la Toscana si conferma regione "regina" con 25 vini selezionati, sul podio anche Piemonte e Veneto, rispettivamente con 16 e 15 prodotti. Interverranno la delegata toscana Maria Giulia Frova, il presidente del Consorzio Vino Chianti, Giovanni Busi, e il wine advisor del Consorzio, Lorenzo Tersi.

"Le sfide per aggredire i mercati oggi suggeriscono a parlare di certificazione del prodotto, di certificazione ambientale, di ridurre l'inquinamento, perché il consumatore sarà sempre più attento a cosa va consumare". "È un piacere rinnovare, anno dopo anno, questo appuntamento, e confermare la presenza del 'Sistema Piemonte' al Vinitaly di Verona, che in questa edizione, grazie all'impegno coordinato di Unioncamere Piemonte, Regione Piemonte e Piemonte Land of Perfection, vedrà protagonisti più di 200 produttori all'interno del Padiglione 10 - commenta il Presidente di Unioncamere Piemonte, Ferruccio Dardanello -". Allo stand oltre che presso le postazioni delle aziende presenti in forma diretta (venti in tutto), i visitatori potranno degustare il Vino Nobile di Montepulciano, il Rosso e le Riserve al banco d'assaggio consortile che rappresenterà l'intera denominazione. Il sottotitolo dell'evento è "L'evoluzione del Sangiovese a Montepulciano".

Cagliari-Udinese 2-1, i sardi vincono in rimonta con Pavoletti e Ceppitelli
Le azioni da gol, però, non sono certo fioccate e per sbloccare la gara sarebbe servito un episodio che è arrivato nel finale. Dopo tre sconfitte consecutive il Cagliari torna alla vittoria piegando per 2-1 l'Udinese alla Sardegna Arena .

Il Syrah italiano più apprezzato? Un mondo locale che, come dettano i tempi, dovrà confrontarsi con quello globale incarnato dalla città più cosmopolita del mondo, New York. Lo attestano i numeri, le vendite degli ultimi anni e i successi siglati in guide e concorsi internazionali. Tale modalità di degustazione sarà inoltre ripetuta anche nello stand del Consorzio Bardolino dove i Chiaretti di Valtènesi saranno ospiti insieme ai rosati degli altri consorzi congiunti.

Marcatori identitari, patrimonio culturale, terroir e produzioni d'eccellenza continuano a rappresentare gli strumenti attraverso i quali favorire la promozione dei turismi 365 giorni l'anno.

Comments