Macron: in Europa no a democrazia autoritaria e agli egoismi nazionali

Adjust Comment Print

"Di fronte all'autoritarismo che ci circonda la risposta non è la democrazia autoritaria, ma l'autorità della democrazia", ha sottolineato il presidente francese, che ha invitato i deputati a non abbandonare la "democrazia liberale". Un appuntamento che sarà seguito da un altro impegno a sfondo europeo: a Epinal, nell'est della Francia, nel pomeriggio Macron lancerà le prime "consultazioni cittadine europee" con un dibattito che dovrebbe riunire tra le 200 e le 300 persone. "Il modello democratico in Europa è unico nel mondo".

Secondo il capo di Stato, la democrazia europea è "la nostra migliore chance". L'elezione di Macron ha dato una "nuova speranza all'Europa", ha aggiunto Juncker, ricordando però al leader dell'Eliseo che "l'Europa è un insieme".

Diritti tivù, Sky ottiene la sospensione del bando di Mediapro
Saranno i magistrati a pronunciarsi, se la sospensiva sarà confermata il bando di Mediapro è da riscrivere. Questa sospensione causa però in automatico lo slittamento dell'assegnazione definitiva dei diritti TV .

Per Macron "è necessaria una sovranità europea: difendere l'idea europea non è difendere un'idea astratta, significa partire dal fatto che a fronte del momento attuale serve una sovranità più forte di quella attuale; a fronte di migrazioni, insicurezza planetaria, trasformazioni ambientali e sociali, essa ci consentirà di dare risposte giuste". Lo ha dichiarato domenica Emmanuel Macron in un'intervista televisiva all'indomani dell'azione militare condotta da Washington, Parigi e Londra contro il regime di Damasco. Non voglio appartenere a una generazione di sonnambuli che dimentica il passato e non vuole vedere i tormenti attuali. Citando un rischio di "guerra civile" in Europa, ha esortato a non cadere nella trappola del "fascino illberale". "Ci sono molti oggi che pensano che si possa continuare a preferire gli scontri abituali, le certezze di ieri, perché ci siamo abituati, le divisioni ben conosciute e ben concertate". Ognuno deve prendersi le proprie responsabilità, voglio appartenere a una generazione che decide di difendere la propria democrazia, perché è una parola che ha senso e che è frutto di battaglie passate.

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Comments