Consigliere M5s augura morte Berlusconi

Adjust Comment Print

"Berlusca, se vuoi risolvere tu la situazione in Siria, muori è l'unico modo".

Aggrappandosi agli specchi il consigliere contattato dalla Gazzetta di Parma, in un primo momento ha dichiarato che il post è stato frainteso, per poi fornire una seconda versione, ovvero che il suo post originale era in verità scherzoso e che sarebbe stato in seguito alterato e condiviso. "Ma quando ho visto che le chiamate sul mio cellulare continuavano l'ho cancellato". Il politico in questione si è riferito ai danni di #Silvio Berlusconi con toni piuttosto sgradevoli, invocando la sua morte.

Roma, Pallotta conferma Alisson: 'Nessuna intenzione di cederlo…'
Dopo un soggiorno di una settimana nella Capitale, il presidente giallorosso James Pallotta saluta la Roma e lascia la città. Abbiamo un grande portiere , non c'è nessuna possibilità di venderlo.

"È stato un errore umano - spiega a Repubblica l'autore del post - uno sbaglio che non dovevo fare ma che può capitare a tutti". "Ma la Chiesa Cattolica dopo 2018 onorati anni di Storia, si è ridotta davvero a essere rappresentata da gente come questa?", si domanda ancora la sindaca, che conclude il post con un "Sic transit gloria mundi" e l'hashtag "#noncèpiùreligione". "Twitter? Non ricordavo nemmeno di averlo, deve esserci un meccanismo di repost automatico da Facebook". Il post incriminato, scrive Rajinder Singh, non voleva essere assolutamente discriminatorio o offensivo nei confronti di nessuno. Il mio profilo è pubblico ma è personale. Subito è montata l'indignazione da parte dei cittadini (di centrodestra e non) che hanno chiesto le immediate dimissioni del consigliere. Per non parlare delle numerose reazioni da esponenti di Forza Italia, che ne hanno stigmatizzato la condotta verbale inappropriata. C'è qualcosa che va oltre al rispetto in politica e si chiama umanità.

Zanichelli e la senatrice Maria Laura Mantovani, in una nota in cui esprimono una "totale presa di distanza" dal consigliere. Così Benedetta Fiorini, deputata emiliana di Forza Italia, commenta il post pubblicato su Facebook dal capogruppo del Movimento 5 Stelle a Campagnola Emilia (RE). La consigliera della Lista insieme di Novellara, nella Bassa Reggiana, Cristina Fantinati ha chiesto le pubbliche scuse e le dimissioni del consigliere. "Nel frattempo abbiamo avviato tutti i canali disciplinari regolamentati dal nostro statuto".

Comments