Papà Thomas a Papa Francesco: "Santità, salvi Alfie!"

Adjust Comment Print

E il messaggio che noi vogliamo cogliere in occasione del 25mo anniversario dalla morte del servo di Dio - ha detto ancora Cornacchia - è proprio questo.

Il Pontefice è intervenuto due volte sulla vicenda.

"Cristiani si diventa nella misura in cui la croce si imprime in noi come un marchio 'pasquale', rendendo visibile, anche esteriormente, il modo cristiano di affrontare la vita", ha spiegato Francesco.

Lapo al volante: 30 mila euro di danni alla Ferrari (da fermo)
Così una piccola - ma evidentemente solida - Yaris ha centrato in pieno la portiera blu. Sembrerebbe davvero che a Lapo Elkann non gliene vada bene una.

Nel corso della catechesi, il Pontefice ha ripetuto anche una raccomandazione già fatta nella scorsa udienza generale: "Ricordare il giorno del nostro battesimo". "Ma il Santo padre ci ha abituato alla sua imprevedibilità - ha rimarcato il questore di Bari, Carmine Esposito - e non è escluso possa scendere dalla Papamobile per accarezzare i bambini o stringere la mano ai fedeli". Da allora Alfie giace in un letto di ospedale, all'Alder Hey Children Hospital di Liverpool, nel reparto di terapia intensiva pediatrica dove è attaccato alle macchine che lo aiutano a respirare e provvedono alla sua nutrizione e idratazione. I genitori si stanno battendo contro la decisione dei medici staccare la spina grazie ai giudici. "Non ci credo a quello che il Santo Padre mi ha detto!", proprio per la commozione, per l'emozione che ha vissuto. Il sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini ha aggiunto che "la città si sta preparando con gioia, consapevole di vivere un momento di storia che va vissuta in prima persona perché solo così la si può trasmettere, dando un senso e un'anima che sono le opere di Don Tonino Bello, un grande vescovo della nostra città e di tutto il meridione".

"Per questo - ha ribadito - è tanto importante insegnare ai bambini a farsi bene il segno della croce". Il Papa ha ricevuto il papà di Alfie prima dell'udienza generale e poi ha concluso l'appuntamento del mercoledì con un appello a suo favore. Senza nome si resta degli sconosciuti, senza diritti e doveri. Nonostante per il Tribunale del Regno Unito continuare a curare Alfie è un accanimento terapeutico, i suoi genitori non vogliono arrendersi e combattono per il loro bimbo. L'obiettivo dei genitori è portare Alfie al Bambino Gesù di Roma. "Prego per Alfie, per la sua famiglia e per tutte le persone coinvolte". L'Alta Corte di Londra, che ha deciso il caso, ha dato ragione all'ospedale. I catecumeni adulti sono segnati anche sui sensi, con queste parole: "Ricevete il segno della croce sugli orecchi per ascoltare la voce del Signore"; "sugli occhi per vedere lo splendore del volto di Dio"; "sulla bocca, per rispondere alla parola di Dio"; "sul petto, perché Cristo abiti per mezzo della fede nei vostri cuori"; "sulle spalle, per sostenere il giogo soave di Cristo". Francesco Cavina, di mantenere i rapporti con la Segreteria di Stato perché il Bambino Gesù faccia tutto il possibile per potere accogliere Alfie nella propria struttura sanitaria.

Che ne pensate unimamme?

Comments