È morto Avicii, il dj fenomeno svedese dell'elettronica: aveva solo 28 anni

Adjust Comment Print

Attraverso la sua fama ha potuto attuare anche collaborazioni con personaggi davvero importanti nel mondo della musica: dai Coldplay a Madonna, perfino Zucchero nel suo ultimo disco aveva inserito una cover del dj svedese, il brano "Then more days".

Deve il suo successo alla canzone "Le7els", con la quale ha conquistato le discoteche di tutto il mondo. Timido e introverso, Avicii non nascondeva lo stress che gli procurava la dimensione live. L'anno scorso aveva postato un tweet in cui diceva: "Tutti noi raggiungiamo un punto nella nostra vita e nella nostra carriera dove capiamo molto di noi". Per me è creare musica. È quello per cui vivo, quello per cui sento di essere nato.

Sconcertante ed improvvisa la morte del dj svedese Avicii. E' l'inizio di qualcosa di nuovo. Il mio cuore va alla sua famiglia.

Siria, la tv di Stato: fossa comune con 30 cadaveri a Duma
Gli ispettori preleveranno campioni di suolo e cercheranno di esaminare le vittime ancora in vita e forse i corpi di quelle decedute, anche se è molto difficile che li ritrovino.

Avicii, all'anagrafe Tim Bergling, aveva avuto in passato problemi con l'alcol. Nel 2014 gli erano state tolte cistifellea e appendice. Avicii aveva soltanto 28 anni. Cominciò a fare musica nel 2006, all'età di 17 anni. Spero lo apprezzerete come io sono felice di farlo'.

Grazie Semi Baddredine per il sostegno personale, le chiacchiere e l'aiuto a crescere. Ad ogni goal al Franchi risuonava il ritornello di "Wake me up" prima dell'annuncio del giocatore a segno.

Comments