Toronto, furgone sulla folla: ci sarebbero 5 morti. "Nessuna pista esclusa"

Adjust Comment Print

Anche se la sede di questi eventi dista circa 30 chilometri dal luogo dell'incidente.

Per la polizia risultava incensurato e la foto presa dal suo profilo Linkedin mostra il volto sorridente di un uomo come tanti. Per tale ragione, la linea metropolitana che passa per l'area è stata fermata. È stato un atto deliberato secondo gli investigatori locali. Non si esclude nessuna pista, mentre alcuni testimoni parlano di molti corpi in terra. L'Unità di crisi della Farnesina è al lavoro per verificare se sono coinvolti connazionali. Il guidatore del furgone che ha investito diverse persone (a Toronto) ha guidato dritto per 800 metri colpendo le persone una ad una. Il vicecapo della polizia di Toronto, Peter Yuen, ha da poco comunicato che nella strage sono morte nove persone. Altri dicono invece che Minassian se ne stava spesso in disparte e non partecipava molto alla vita sociale della scuola.

Bullismo a Lecce, 17enne picchiato e umiliato davanti ai compagni
Il video è stato mandato alla madre da un compagno di classe, nel tentativo di aiutare l'amico avvertendo i genitori. Ha aggiunto che "non è ancora chiaro quanti partecipassero alle vessazioni".

Era canadese di origine italiana Anne Marie D'Amico, la prima vittima della strage di Toronto identificata dalle forze di polizia.

"Sulla base di alcune testimonianze, abbiamo un veicolo che ha iniziato da Yonge Street a Finch e, a un certo punto, ha guidato sui marciapiedi in direzione sud - ha spiegato Mark Saunders, capo della polizia di Toronto - Quindi, da una prospettiva generale, è chiaro che le azioni sembrano decisamente intenzionali". Minassian non è risultato affiliato ad alcun gruppo terroristico organizzato e non sono al momento emersi nemmeno elementi su una sua eventuale radicalizzazione. Poi lo ha convinto a desistere dopo una breve e concitata trattativa. Il van bianco sarebbe salito sul marciapiede - non si sa se volontariamente - e avrebbe travolto i passanti.

Comments