Calcio, Ibrahimovic non sarà al Mondiale: arriva la conferma dalla Svezia

Adjust Comment Print

Nei giorni scorsi, intervistato al Kimmel Show, il giocatore svedese aveva espresso un parere completamente opposto: "Andrò ai mondiali di Russia 2018, non posso dire di più al momento". E invece anche questa volta resterà a bocca asciutta, per la terza volta di fila: il suo ultimo Mondiale fu infatti quello del 2006, dato che la Svezia non si qualificò né a quello del 2010, né a quello del 2014.

La mamma di Biondo contro Heather Parisi: "Comportamento deplorevole"
Ma la polemica non si è limitata, di certo, all'utilizzo dell'auto-tune . E ancora: "Tu hai una responsabilità con tutti i ragazzini in Italia".

A confermare il tutto è Lars Richt, direttore sportivo della Nazionale, che ha chiarito: "Zlatan Ibrahimovic aveva detto no alla Nazionale, gli ho parlato martedì e non ha cambiato idea". Oggi, come una pietra tombale per i sogni dell'ex di Milan e PSG, è arrivato il comunicato della federcalcio svedese, attraverso la sua pagina Facebook. "Che Mondiale sarebbe senza di me?". Come è noto, era stato proprio Ibrahimovic a dare il suo addio alla nazionale il 23 giugno 2016, dopo la sconfitta con il Belgio che significò l'eliminazione della Svezia dagli Europei di Francia 2016. Dichiarazioni esplicite, lui che quindi considerava una sua convocazione 'molto probabile'. Ai gironi la Svezia se la dovrà vedere con la Corea del Sud, la Germania ed il Messico, squadre toste, quindi per gli svedesi non sarà di certo una passeggiata di salute, ed il solo superamento del gironcino appare compito parecchio arduo.

Comments