Vaccinazioni scuola | Bambini ancora non riammessi

Adjust Comment Print

Sembra che nel Nord-Ovest ogni scuola, relativamente all'obbligo dei vaccini, si comporti come crede più opportuno e allora capita che, mentre nel Torinese alcuni bambini non in regola sono stati esclusi da asili e scuole, il contrario avvenga in Val D'Aosta.

All'opposto in Val D'Aosta, dove otto bambini non in regola ammessi scuola.

E aggiunge: "Fino a quando non ci sarà un documento che attesti la messa in regola con le vaccinazioni non posso fare altrimenti, c'è una legge che ce lo impone". Alle due famiglie torinesi è stata notificata la richiesta della dirigente scolastica di non portare più i bimbi alla scuola materna da oggi, 2 maggio.

Lo scorso 4 aprile la preside aveva inviato alle famiglie una raccomandata per sollecitare la vaccinazione dei figli, poi venerdì scorso ha informato i genitori che da ieri i bambini non sarebbero più risultati iscritti e così ieri i piccoli non si sono presentati. Lo rende noto Matteo Cavallone, assessore comunale alle Politiche educative della cittadina alle porte del capoluogo piemontese.

Bologna-Milan in tv, dove vedere la diretta streaming
Nagy 5 - Troppo pigro in interdizione si fa saltare agevolmente da Bonaventura nel gol del 2 a 0 che incanala la contesa. E' il var però a farla da protagonista, con la spazzata - da zero metri e molto violenta - che vede il mani di Palacio .

"La legge e le sue circolari applicative - afferma l'assessore all'Istruzione della Regione Piemonte, Gianna Pentenero - hanno definito un iter chiaro che, soprattutto in una Regione virtuosa come il Piemonte, è stato estremamente graduale, e che, come ho avuto modo di ricordare in diverse occasioni, va rispettato". In questi giorni le altre tre famiglie, che per svariati motivi hanno deciso di non ricorrere al Tar, hanno chiesto tramite il loro legale la sospensione del provvedimento di esclusione anche per gli altri bambini.

In Valle d'Aosta otto bambini senza i vaccini previsti dalla legge (7 negli asili nido e uno nella scuola dell'infanzia) sono stati ammessi ugualmente a scuola.

Lo riferisce all'Ansa il presidente dell'associazione Pro libera scelta Vda.

Comments