Scandali, niente Nobel Letteratura 2018

Adjust Comment Print

Il premio Nobel per letteratura non verrà assegnato quest'anno a causa dello scandalo molestie sessuali che ha travolto l'Accademia svedese che si occupa del riconoscimento.

Il premio Nobel per la Letteratura 2018 non sarà assegnato quest'anno.

Catania, bufera all'Ispettorato del Lavoro "Così insabbiavano le pratiche degli amici"
In quest'occasione emerge che Trovato si è già prodigata per favorire l'archiviazione di ulteriori procedimenti in tema di lavoro irregolare.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. "Spero solo che ricevere questo grande onore, anche se nel mio piccolo, possa incoraggiare le forze del bene e della pace in questo momento" aveva detto dopo aver saputo dell'assegnazione. La decisione finale sul Nobel per la letteratura dovrebbe essere presa il 3 maggio. Diversi incidenti, ricorda la Bbc, sarebbero avvenuti in sedi di proprietà dell'Accademia. La Swedish Academy ha rilasciato un comunicato in cui si legge che si è "arrivati" alla decisione alla luce della "diminuita" reputazione dell'Accademia e della "ridotta" fiducia del pubblico nell'istituzione, colpita dalle accuse di abusi rivolte al fotografo franco-svedese Jean-Claude Arnault, marito di una dei membri dell'Accademia, la poetessa Katarina Frostenson. Una telenovela che si è trascinata sino all'aprile 2017 quando il cantante americano, in gran segreto, trovandosi per altri motivi nella capitale svedese ha alla fine ritirato il Nobel.

Ecco, forse il passo più duro che attende l'accademia, sempre più al centro dell'attenzione mondiale, sarà quello di recuperare credibilità con le scelte, attribuendo un premio così prestigioso (ma pur sempre un premio letterario) a scrittori e poeti che, effettivamente, ne siano degni per meriti propri e non per interferenze altrui. L'Accademia ha reso noto che il premio verrà assegnato l'anno prossimo. La polizia svedese aveva così cominciato a condurre delle indagini, che avevano però portato all'archiviazione dell'inchiesta. Nel 2016 era, invece, toccato al cantante Bob Dylan. Anche sua moglie, la giurata di cognome Frostenson, è stata rimossa. Tra le "vittime" ci sarebbe anche la principessa ereditaria Victoria di Svezia.

Comments