Inter, Spalletti: "Con 9 punti siamo in Champions. Inter-Juve? Colpa mia"

Adjust Comment Print

"Sono d'accordo con quello che ha detto Massimo Moratti, così ci si sente ancora più interisti dopo la partita di sabato". "Perché la gara di domani è fondamentale, non dobbiamo portarci dietro brutti episodi". Per il nuovo allenatore Tudor, ci sarà da lavorare su questo aspetto, quando mancano solo 3 partite alla fine del campionato, e la zona retrocessione a soli 3 punti. "Dico anche che conta molto ciò che si è visto sul campo e il percorso fatto". "Guardo avanti, quello che è successo lo dobbiamo saper scannerizzare bene e portarlo a sostegno delle prossime gare". Questo discorso non mi interessa, io non devo convincere nessuno. Davanti ad Handanovic ci saranno Cancelo, Skriniar, Miranda ed uno fra Santon e Dalbert, l'unico ballottaggio della formazione nerazzurra.

Spalletti poi sottolinea il processo di crescita della sua Inter: "Già quest'anno abbiamo esibito degli stati di avanzamento, abbiamo dato fastidio". Meno probabile l'approdo dell'ivoriano ad Appiano Gentile: la sua tenuta fisica non convince pienamente i nerazzurri che però non smetteranno di seguirlo, magari anche nell'ottica di un futuro un po' meno imminente.

Sulla sfida con l'Udinese: "Sono una squadra fisica che può impensierire chiunque".

In merito alle lacrime di Icardi: "I ragazzi ci tengono moltissimo". Adesso siamo cresciuti, abbiamo comportamenti che incidono sulla testa dei giocatori. La reazione di Mauro la conoscevo anche senza averla vista.

Sulla rincorsa alla Champions: "Non pensiamo pensare che dipenda dai risultati della Lazio e della Roma".

Instagram inizia a testare pagamenti dentro l'app negli Usa
L'adozione sarà a livello globale e inizialmente toccherà agli Stati Uniti ma anche a chi utilizza la versione beta dell'app. I filtri per il viso, gli stili di testo e gli adesivi aiutano a trasformare i momenti in esperienze da condividere.

"Orsato? Bandone chiuso, non chiedetemi più niente dell'arbitraggio". "No, è perché i nostri calciatori hanno un sentimento forte verso questi colori, verso questa squadra, e di conseguenza qualcuno non riesce a leggerne il confine e si lascia andare esponendoli a tutti". In attesa del verdetto del campo, la società lavora su più piani ma comunque si è mossa per tempo, come dimostrano gli arrivi di Lautaro Martinez, miglior prospetto argentino, e dei parametri zero Asamoah e de Vrij. Il presidente, i direttori.

"Rafinha ci ha dato una mano importante".

L'allenatore nerazzurro affronterà la sua ex squadra, guidata dal marzo al giugno 2001 e dalla stagione 2002/2003 fino alla 2004/2005, dove ha trascinato i friulani alla storica qualificazione ai gironi di Champions League. Abbiamo fatto bene con la Juve e nell'ultimo periodo.

Non a caso con Spalletti sono stati decisi i programmi non soltanto per l'estate, ma anche per la prossima stagione. Santon, quindi, dovrà dimostrare una grande forza mentale, respingendo le critiche con una grande prestazione contro una squadra che ha assoluto bisogno di punti, essendo in lotta per non retrocedere. Ora invece vedo un'Inter cresciuta.

Comments