Violenze familiari: istiga il figlio a ferire la madre con un coltello

Adjust Comment Print

Il piccolo sarebbe stato 'rapito' dalla madre, di origine polacca, che l'ha portato via dal reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell'ospedale Ruggi d'Aragona di Salerno.

Ha violentato per anni la moglie, picchiandola anche davanti ai figli e chiedendo ad uno di loro, di soli 4 anni, di ferirla con un coltello che lui stesso gli aveva messo tra le mani. Il Gip di Teramo ha concordato con le risultanze investigative dei Carabinieri di Atri, così emettendo ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell'uomo, di Castilenti, che è stata eseguita oggi con l'arresto al suo rientro a casa dal lavoro.

Roma da Champions: 100 milioni di tesoretto e nessuna cessione obbligata
Come per la violenza non c'è spazio per queste nel calcio per la Roma . C'è necessità di sciogliere questa patina di inevitabile pessimismo.

Le accuse sono pesanti: il giovane avrebbe segregato e abusato per anni della moglie coetanea che ha dovuto subire violenze di ogni tipo. Pare che la ragazza venisse umiliata di continuo, chiudendola fuori di casa, togliendole il cibo e persino l'acqua calda per lavarsi. Ma non finisce qui, perché costringeva anche il figlio di appena quattro anni, a fare del male alla ragazza, dandogli in mano un coltello da cucina, e inducendolo ad accoltellare la propria madre, fatto gravissimo. Potrebbe essersi verificato anche un episodio in cui alla vittima sarebbe stato rotto il costato e questo avrebbe indotto i sanitari ad assegnarle trenta giorni di prognosi. Le segnalazioni alle forze dell'ordine sono partite dai servizi sociali del comune di Catania, che sono riusciti ad intervenire ponendo fine a queste atrocità.

Comments