Bandiera Blu: la Campania al terzo posto in Italia

Adjust Comment Print

La Campania supera la Marche. Le nostre spiagge figurano fra le 368 selezionate in Italia quest'anno (342 nel 2017).

"Siamo soddisfatti – affermano il Sindaco Adamo Coppola e lassessore Eugenio Benevento – di aver confermato anche per questanno la bandiera blu". La prestigiosa graduatoria della Foundation for Environmental Education è giunta alla 32esima edizione. La località più vicina è Menfi. A essere insignita con il riconoscimento è stata, anche quest'anno, la spiaggia di Gardone Riviera, sulla sponda bresciana del lago di Garda.

La Campania, nel 2018, guadagna il podio grazie a tre new entry: si tratta di Sorrento, Piano di Sorrento e Ispani, le prime due nella provincia di Napoli, mentre l'ultima nella provincia di Salerno: è proprio qui, d'altro canto, che si concentrano la maggior parte delle spiagge che possono fregiarsi della Bandiera Blu. La Puglia conquista tre nuove località e raggiunge 14 Bandiere e la Sardegna è presente con 13 località con due nuovi ingressi. Quindi si evidenziano positivamente le Regioni del litorale tirrenico.

Allo stesso modo apprezziamo la conferma della bandiera blu per i Comuni di Anacapri e Massa Lubrense, dove da anni ormai GORI contribuisce attraverso il corretto e costante funzionamento degli impianti di depurazione delle acque.

Turchia, problemi per il fratello di Pogba: rissa con i compagni
Il fratello di Paul Pogba , Stephan Florentin , potrebbe aver terminato anzitempo la sua avventura nella Süper Lig turca. Il club di Ankara sta infatti lottando per non retrocedere (la salvezza è lontana 5 punti a due giornate dalla fine).

Nove bandiere blu per il 2018, una in più rispetto al 2017.

La Sicilia invece scende a 6 bandiere. Chiudono la classifica il Friuli Venezia-Giulia (2 bandiere), e il Molise con un solo riconoscimento. "Ogni anno i requisiti per ottenere la Bandiera Blu vengono rivisti con l'obiettivo di stimolare i comuni ad impegnarsi nell'ottica del miglioramento continuo". Queste le dichiarazioni di Claudio Mazza, presidente italiano Fee, a La Repubblica. "La sinergia tra Regione, Comuni e operatori turistici funziona e il Patto per il turismo ha saputo portare risultati importanti".

Immensa la soddisfazione manifestata dal consigliere Pasquale Serruto: "Siamo orgogliosi per il traguardo nuovamente raggiunto che rafforza la consapevolezza di aver contribuito ad accrescere e a diffondere ulteriormente la gestione sostenibile del territorio e le buone pratiche ambientali portate avanti, con assiduo zelo nell'azione amministrativa ed a fare conoscere ed apprezzare l'eccellenza del mare dell'ormai rinomato lido di Castel di Tusa che ha e vanta un crescente numero di turisti, innalzando nel contempo il livello della qualità della vita dei residenti".

Comments