Anniversario della morte di Aldo Moro: un minuto di silenzio in Regione

Adjust Comment Print

L'appuntamento è alle ore 20:30. Nel 1963, a soli 47 anni, aveva guidato il primo governo di 'centrosinistra', composto dall'inedita coalizione Dc, Psi, Psdi e Pri, mentre il governo Moro III (23 febbraio 1966-5 giugno 1968), in carica 833 giorni, rimane uno dei più longevi della storia della Repubblica.

E' così che il Comune di Lecce ha scelto di onorare la doppia ricorrenza del 9 maggio, la Giornata dell'Europa, in ricordo della dichiarazione del 9 maggio 1950 del ministro degli esteri francese Robert Schuman, ritenuta convenzionalmente l'atto di nascita dell'Europa comunitaria, e il quarantesimo anniversario della morte di Moro rapito e ucciso dalle Brigate Rosse. Interpreti lo stesso Luca Zingaretti e Alessia Giuliani.

"Aldo Moro, 40 anni dopo". E' ricordato, certo, come uno degli ultimi statisti, il Professor Moro, ma il mio vuole essere il tributo al Professore, allo studioso prima ancora che al politico.

"Denuncio lo Stato al Tribunale dell'Aja: la legge in favore delle vittime del terrorismo dev'essere applicata anche nei confronti di Aldo Moro". L'immagine, rimasta nella storia, della Renault 4 in cui si compie il tragico epilogo della vicenda di Aldo Moro, sarà il punto di partenza per un'ampia riflessione organizzata sul perché del rapimento e sugli obiettivi criminali del più numeroso e longevo gruppo terroristico di matrice marxista-leninista del secondo dopoguerra in Europa, una formazione che intendeva colpire il capitalismo e lo Stato. Proprio loro, il 16 marzo del 1978 decisero di rapire Aldo Moro. L'installazione all'aperto sarà allestita in piazza Grande, sul lato dell'Unicredit, dal 9 al 25 maggio, e resterà sempre visitabile gratuitamente. La politica si divide tra chi è contrario ad ogni trattativa e chi apre spiragli. L'Italia rende omaggio alla memoria di un vero statista - ha scritto stamattina Gentiloni su Twitter - La sua visione politica e culturale ha segnato il nostro Novecento. "Si è compreso, di fronte a quell'emergenza, che vi sono momenti che richiamano a valori costituzionali". Altri paesi in quegli anni ebbero che fare con un tipo di terrorismo analogo a quello italiano: la Germania e in misura minore la Francia. Un uomo che ce ne fossero così oggi. Al fianco di Luca Zingaretti in "55 giorni". Ha ancora bene impressi nella mente "lo sgomento, la paura, lo sconforto e lo sconcerto" provati quando venne diffusa la prima lettera dello statista.

Gf15: Luigi Favoloso insulta e fa mettere a piangere Aida Nizar
Invasione di formiche al Grande Fratello 15: tutti tranne Matteo se la prendono con Aida per aver conservato del cibo in valigia. Barbara D'Urso ha annunciato l'entrata di un nuovo concorrente nella puntata del GF 2018 in onda martedì 8 maggio .

Chi era Aldo Moro? Ricorda la paura ad uscire di casa, i posti di blocco e le perquisizioni.

"Le emozioni vere - racconta - in questo lavoro sono quelle che danno gli ex studenti del professore".

Il secondo pensiero di Moro andò certamente ai ragazzi delle stesse Brigate Rosse che, nel pieno della propria giovinezza, si giocavano i propri sogni al servizio di un'ideologia politica.

Comments