Siria, raid israeliano. L'Ong: almeno 9 morti

Adjust Comment Print

Secondo quest'ultimo "nell'attacco sono stati usati 28 jet israeliani F15 e F16, che hanno lanciato contro diverse zone della Siria circa 60 missili aria-terra".

"Il nostro intento non era di provocare vittime, ma di colpire infrastrutture" ha detto il responsabile militare israeliano Conricus.

GP Spagna, Fp1: Dovizioso beffa Marquez, sesto tempo per Rossi
Pensa solo a se stesso anche Valentino Rossi , che dopo un inizio complicato spera di avere risposte positive dalla sua M1: "Le prime gare non sono andate molto bene, ma abbiamo provato qualcosa di positivo.

Al termine degli attacchi "tutti gli aerei israeliani hanno fatto ritorno alle loro basi", ha affermato il portavoce. La Russia di solito ha guardato dall'altra parte quando Israele, per sua stessa ammissione, conduceva più di un centinaio di importanti attacchi contro la Siria - la maggior parte dei quali dopo l'intervento russo a favore di Assad nel 2015. A riferirlo è stato l'esercito di Gerusalemme, precisando che un certo numero di razzi è stato intercettato e non sono stati riportati feriti.

E' di 15 persone uccise, tra cui otto militari iraniani, il bilancio di raid missilistici attribuiti a Israele e condotti nella notte nella regione di Damasco, contro una base militare governativa. Israele colpisce decine di obiettivi iraniani in Siria: "L'attacco aereo più importante da decenni", mentre le località dove vivono civili non sono state coinvolte: "Non ci sono state vittime". L'impressione è che ancora una volta in questo quadrante mediorientale si stiano rimescolando le carte e che l'uscita degli Stati Uniti dall'accordo con l'Iran siano uno degli elementi da tenere in considerazione. "Spero che abbiamo finito con questo episodio e tutti abbiano capito". Ieri sono stati riaperti i rifugi sulle Alture del Golan nel nord del Paese dando istruzioni alle autorità di tenerli pronti per la popolazione.

Comments