Torna l'azalea della ricerca Airc

Adjust Comment Print

Un gesto concreto per la salute delle donne e per aiutare i ricercatori a rendere il cancro sempre più curabile. Nella riviera jonica messinese saranno quattro le piazze dove domenica mattina i volontari Airc distribuiranno le azalee: Taormina in piazza IX Aprile, Letojanni in piazza Durante, Santa Teresa di Riva in piazza Municipio e Roccalumera in piazza Parcheggio (accanto stazione Carabinieri).

Lo scorso anno i tumori ginecologici hanno, invece, colpito nel complesso 15.800 pazienti. È bene precisare, però, che è anche la patologia per la quale la ricerca ha ottenuto i migliori risultati, fino a portare la sopravvivenza, a cinque anni dalla diagnosi, a crescere dall'81% all'87%. "A volte, a parità di stadio e grado, in particolare nel tipo chiamato luminale, il decorso nelle giovani è peggiore che nelle donne dopo la menopausa".

Mariana piange, Aida Nizar la consola: "Sono tutti cattivi e invidiosi"
Soprattutto fa vedere agli altri concorrenti il bacio che i due si sono scambiati di nascosto, senza rilevarlo a nessuno. Aida Nizar nonostante il freeze è stata più volte rimproverata da Barbara d'Urso perché continuava ugualmente a parlare.

Torna l'appuntamento con l'Azalea della Ricerca, l'iniziativa più significativa per AIRC non solo per la sua dimensione - più di 650.000 piantine distribuite da 20.000 volontari in oltre 3.500 piazze - ma anche per il suo obiettivo: raccogliere in tutt'Italia milioni di euro che garantiranno la continuità dei migliori progetti di ricerca sui tumori. "Lo studio e la comprensione di queste differenze ci permetterà di sviluppare nuove strategie per migliorare la terapia e la prognosi delle pazienti con trattamenti sempre più personalizzati ed efficaci". Verrà consegnata una speciale guida interamente dedicata alla salute in rosa con indicazioni pratiche degli esperti sui percorsi di prevenzione e diagnosi precoce.

Comments