Roberto Mancini e lo Zenit si separano

Adjust Comment Print

A comunicarlo è stata la Figc attaverso un comunicato ufficiale. Volevamo una persona di grande competenza tecnica. Roberto è la migliore scelta che potevamo prendere, ha dimostrato entusiasmo e professionalità.

Il target del "Mancio" è quello di rinnovare la rosa azzurra anche se, secondo le prime indiscrezioni, almeno all'inizio ci sarà una fase di transizione tra vecchio e nuovo o, per meglio dire, un mix tra esperienza e freschezza. L'ex tecnico dello Zenit, 54 anni, sarà il nuovo ct della Nazionale, da rilanciare dopo il. Chi preferisce un club, chi ha bisogno di vedere i giocatori tutti i giorni.

"Diventare ct è motivo di orgoglio ed è la massima aspirazione per tutti gli allenatori. C'è necessità di riprendersi dopo la batosta della mancata qualificazione Mondiale". Balotelli fa parte di quei giocatori che vorremmo rivedere al top, quindi lo richiameremo. E' per questo che dobbiamo avere molti claciatori a disposizione così da avere un ampio ventaglio.

I primi passi da c.t. azzurro. "Non sarà facile, ma questo è un primo punto estremamente importante e molto apprezzato". Però questa cosa è bella: non ho paura di questa sfida. Bisogna avere anche rispetto dei club e dei giocatori, le partite sono tantissime.

Atalanta-Milan, Gattuso: "Rammaricati. Non è colpa di Donnarumma"
Con il pareggio di ieri sera a Bergamo contro l'Atalanta , i rossoneri hanno conquistato matematicamente l'Europa League . Non mi sembra un errore quello sul colpo di testa di Masiello , è una legnata da un metro e mezzo.

Sempre attaccato ai colori azzurri, Mancini ha poi parlato dei suoi obiettivi da CT: "Ho un grandissimo amore per la Nazionale, ho avuto la fortuna di essere allenato da gente come Bearzot, Vicini e Sacchi. Faccio fatica a giudicare".

Un rapporto lungo con i colori azzurri anche da giocatore: " Voglio riportare l'Italia dove merita, sul tetto del Mondo e d'Europa , non vinciamo gli Europei da tanto tempo. Chi arriva in nazionale deve tirare fuori i sogni che ha nel cuore. Sono orgoglioso di guidare la nazionale. I dati sono obbligatori al fine di autorizzare la pubblicazione del commento e non saranno pubblicati insieme al commento salvo esplicita indicazione da parte dell'utente. "L'accordo con l'allenatore italiano cessa di essere valido da lunedì 14 maggio - ha reso noto lo Zenit sul proprio sito ufficiale -".

Sui predecessori e l'approccio con le under, Roberto Mancini. "Vorrei che l'8 giugno a Firenze ci fosse un grande supporto per la Nazionale femminile".

Comments