Gaza, oltre 50 palestinesi uccisi negli scontri

Adjust Comment Print

Gli ultimi scontri nella Striscia di Gaza stanno raggiungendo numeri particolarmente cruenti.

ONU, Unione Europea e Russia hanno preso, anche se tiepidamente, le distanze dalla cerimonia di Gerusalemme ed anche la condanna per i morti a Gaza, affidata alla Mogherini ed a Macron, è apparsa piuttosto debole, mentre durissima è stata la presa di posizione al riguardo dei Paesi arabi.

Dopo il bollettino di guerra di ieri nella giornata di oggi il conflitto si è attenuato.

L'ambasciatore, intervistata dalla radio pubblica La Première, aveva detto: "Mi dispiace molto per ogni essere umano deceduto anche se sono dei terroristi (.) che vengono vicino alla barriera di confine per cercare di passare sul territorio israeliano". I palestinesi non hanno voluto accettare questa imposizione e in migliaia si sono presentati al confine, appunto anche con donne e bambini piccoli e piccolissimi. La notizia della morte della piccola Leila (di soli 8 mesi), deceduta dopo aver respirato i gas lacrimogeni scagliati contro i manifestanti dall'esercito, ha scosso le coscienze del mondo.

I tre giorni di lutto proclamati per piangere i morti non lasciano molte speranze ad un raffreddamento della situazione. L'Autorità nazionale palestinese, per bocca del suo presidente Abu Mazen, ha denunciato il "massacro" e le "oltraggiose violazioni dei diritti umani". Sarebbe bello, utile ed interessante se, oltre che sul web, provassimo ad incontrarci in luoghi reali per ridefinire obiettivi e strategie per opporci alla violenza ovunque questa si faccia strada. Chiusi negozi e scuole. "La determinazione dello status di Gerusalemme...deve essere decisa attraverso il dialogo diretto con i palestinesi", ha affermato.

Buffon: addio alla Juventus? Forse ma al calcio no
Mi reputo una persona curiosa, quando non giocherò più non mi annoierò. "Sono Buffon e voglio esserlo fino all'ultimo". Poche ore e conosceremo il futuro di Gianluigi Buffon .

Lunedì 14 maggio, 70esimo anniversario della nascita dello stato di Israele, è stata trasferita l'ambasciata USA da Tel Aviv a Gerusalemme. Dall'altra parte Donald Trump, attraverso un portavoce della Casa Bianca, si schiera con Israele dando la colpa di quanto accaduto ad Hamas: "La responsabilità di quanto sta accadendo è chiaramente di Hamas che sta intenzionalmente provocando la risposta di Israele".

L'appello dell'Onu: "Si agisca per evitare una guerra" - "Israele deve calibrare l'uso della forza, deve proteggere i suoi confini ma farlo in modo proporzionato".

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha definito le azioni di Israele nella striscia di Gaza un genocidio e ha deciso di richiamare gli ambasciatori turchi negli Stati Uniti e Israele per le consultazioni.

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Comments