De Vrij ora ammette: "Contro l'Inter non mi sentivo di giocare"

Adjust Comment Print

Il difensore della Lazio ha firmato per i nerazzurri e in estate si unirà alla squadra di Spalletti a parametro zero.

NON AVEVO BUONE SENSAZIONI - "Alla vigilia del match, avevo detto alla società che non avevo buone sensazioni, sentivo che non avrei potuto giocare bene". De Vrij ha ribadito di aver sempre mantenuto una condotta professionale, chiudendosi nel silenzio dopo il fischio finale di Lazio-Inter: "Tutti quelli che mi conoscono sanno che ho dato tutto anche in quella partita".

F1 Monaco, ammissione Vettel: "Ricciardo ha meritato la pole"
Trascinata da un sorprendente Sergey Sirotkin, la Williams supera almeno con una vettura il taglio del Q1. Non sono sorpreso dal gap, è chiaro che non siamo contenti al 100% di come sono andate le cose.

Particolarmente loquace in quel di Zeist, sede del ritiro della Nazionale olandese, Stefan de Vrij rilascia ulteriori dichiarazioni ai microfoni di Voetbal International. "Non so se in Italia ci credono, di conseguenza ho spento tutto per una settimana e mi sono concentrato solamente sulla nazionale". Ma loro mi hanno detto di volermi vedere giocare. La scorsa settimana mi sono rilassato, anche perché avevo giocato più di 50 partite in stagione.

L'Olanda si allena duramente in vista delle amichevoli contro Slovacchia e Italia. "Alla Lazio ho vissuto anni molto buoni, penso che abbiamo fatto il massimo tranne che per il nostro ultimo obiettivo, la qualificazione in Champions". Insomma, una sconfitta meno amara per de Vrij che il prossimo anno giocherà nella massima competizione europea: "Ho firmato per cinque anni, non vedo l'ora che questo momento arrivi - rivela il difensore ai media olandesi - Sono convinto di poter migliorare ulteriormente".

Comments