L'Italia torna al voto? La fermezza di Mattarella

Adjust Comment Print

Fino a comprendere Forza Italia? E arriva immediatamente dopo l'incontro del leader leghista con il presidente della Repubblica.

La prima uscita ufficiale da ministro (dell'interno) Matteo Salvini la farà a Terni. Il governo del cambiamento infatti ha bisogno del nome più vecchio di tutti, quello di Paolo Savona che a ben 82 anni (6 in più di Mattarella) è oramai visto come il simbolo della lotta alle politiche di austerity. Come per i sindaci, ma il ballottaggio funziona solo se è previsto per una sola Camera.

È possibile un'alleanza elettorale tra Lega e Cinque stelle? "Sui ministri - ha aggiunto il capo dello Stato - non posso subire imposizioni, devo difendere i risparmi degli italiani". E alla domanda sul perché non si è trovato un compromesso risponde: "Ci hanno bocciato l'idea, non il nome".

"Al governo Mattarella ha deciso di mettere dei tecnici che non hanno mai preso un voto, guidati da Cottarelli, con la sicurezza che non avranno nessuna maggioranza in Parlamento". Vi chiedo inoltre di scrivere sui social 'Il mio voto conta'.

In secondo luogo ci vuole un governo per la gestione degli affari correnti. "Siamo di fronte a una situazione allucinante, il comportamento dei grillini sta aprendo una questione di emergenza democratica".

È morto Gaetano Anzalone, portò alla Roma Liedholm e Pruzzo
Anzalone era un imprenditore edile e fu membro anche del consiglio comunale capitolino nelle file della Democrazia Cristiana. Dei giallorossi diventò presidente nel 1971, rilevando la proprietà per un miliardo e mezzo di lire.

"A Siena più di ogni altro posto si conoscono le nefaste conseguenze dell'operato della sinistra e delle lobbies politico-finanziarie che sono costate alla città la perdita della banca MPS e della ricchezza delle famiglie senesi". Se mai sia finita.

"È un atto ignobile non aver consentito" la nascita del governo retto da M5s e Lega. "Il primo merito di Salvini - ha detto Nardella - è stato di riunire tutto il popolo democratico, stufo di vedere questa violenza e disprezzo per Costituzione e regole della democrazia e tricolore".

"Sono stato grande stimatore Mattarella ma questa scelta è incomprensibile".

Berlusconi forse l'ha indovinata, ancora una volta. "È una cosa assurda". Lui ci ha detto sì a patto e condizione che non si esca dall'euro. Il premier in pectore Giuseppe Conte, convocato alle 19 al Quirinale, ha così rimesso nelle mani del capo dello Stato il mandato che lo stesso Mattarella gli aveva affidato il 23 maggio scorso. In realtà la richiesta di impeachment non c'entra niente con il gesto del Presidente, che non ha in alcun modo abusato della Costituzione. È assurdo". "Oggi sono molto arrabbiato. Torna il Movimento 5 Stelle agguerrito di pochi mesi fa; lo svela il linguaggio utilizzato: "Ieri è stato sancito il concetto che in Italia puoi fare il Ministro se sei un condannato, un indagato per mafia, per corruzione, se sei uno che va a prostitute, ma guai se hai osato criticato l'Europa".

Comments