Milan, nella corsa a Badelj si inserisce anche la Juventus

Adjust Comment Print

"Per noi come societa' e per me, come responsabile dell'area tecnica, Milan Badelj ha rappresentato tanti valori e quindi avevamo per lui tanta stima - ha aggiunto Corvino - Stima che ha anche lui nei nostri riguardi e quindi con un abbraccio simbolico ci siamo salutati andando ognuno verso la propria strada". In casa viola ora è caccia al centrocampista: i nomi più gettonati?

Il suo è un profilo che piace a diversi club, ritenuto appetibile soprattutto perché a parametro zero. Si spalancano per lui le porte del Milan, che dovrebbe essere riuscito a muoversi in anticipo rispetto alla Lazio e a qualche club di Premier League sulle sue tracce. In partenza anche il portiere Sportiello che molto probabilmente non verrà riscattato e tornerà all'Atalanta: "Come per tutti i giocatori in prestito vanno fatte considerazioni tecniche ed economiche per decidere cosa fare" ha dichiarato il dirigente viola confermando punti fermi della prossima Fiorentina Pezzella, Milenkovic, Vitor Hugo, Biraghi, Benassi, Veretout, Simeone e Chiesa.

L'Italia torna al voto? La fermezza di Mattarella
Fino a comprendere Forza Italia? E arriva immediatamente dopo l'incontro del leader leghista con il presidente della Repubblica . La prima uscita ufficiale da ministro (dell'interno) Matteo Salvini la farà a Terni.

"Forse sbaglio ma la vita di un giocatore non è lunghissima e io purtroppo non sono pronto per dedicarmi alla Fiorentina per sempre: chiedo scusa ai tifosi, ho ancora voglia di mettermi alla prova".

Proseguono i ringraziamenti di Badelj: "Mi permetto di dirvi solo un GRAZIE, scritto il più grande possibile: GRAZIE FIRENZE! Grazie per tutto l'affetto, Milan Badelj". "Non è facile in certi momenti essere lucidi e esprimere tutto ciò che si prova ma di una cosa sono certo gli anni trascorsi con tutti voi mi hanno fatto crescere come uomo", conclude il calciatore croato.

Comments